Obbligo vaccinale per over 50: ai ribelli multe da 100 euro e sospensione dello stipendio :ilSicilia.it

al via alle multe per i disubbidienti

Obbligo vaccinale per over 50: ai ribelli multe da 100 euro e sospensione dello stipendio

di
29 Gennaio 2022

L’obbligo vaccinale per oltre due milioni di No vax ultracinquantenni è già partito l’8 gennaio, con annesso il conseguente divieto d’accesso ai luoghi di lavoro senza super green pass per questa fascia d’età.

E a prescindere dalle polemiche politiche sollevate sulla questione, sono previste una serie di sanzioni per gli over 5o ribelli a partire dal primo febbraio: multa una tantum di 100 euro e in più la sospensione dello stipendio per molti lavoratori. Dal 15 febbraio, poi, scatteranno le ulteriori sanzioni da 600 a 1.500 euro per chi si recherà sul posto di lavoro sprovvisto di certificazione verde rafforzata, che diventa valida 15 giorni a decorrere dall’inizio del ciclo vaccinale.

Tuttavia, sono ancora 1,8 milioni di over 50 senza neppure una dose. E’ vero che l’obbligo vaccinale ha convinto in tre settimane quasi 340mila italiani a sottoporsi alla prima inoculazione del vaccino anti-Covid. Un primo passo importante per dimezzare la platea dei no vax, ma no sufficiente rispetto a quanto auspicava il Governo Draghi quando ha fatto scattare ufficialmente l’obbligo per legge con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’ultimo decreto anti-Covid.

Alla luce dell’ultimo report del commissario per l’emergenza Covid Figliuolo si contavano 2,165 milioni di over 50 (la fascia d’età più a rischio di essere colpita da forme gravi di Covid) ancora non vaccinati: dopo tre settimane quella platea di no vax si è ridotta di circa il 15 per cento, con circa 333mila nuove dosi (prime dosi + monodose + dosi uniche di chi ha contratto precedentemente l’infezione). Restano ancora circa 1,8 milioni di over 50 senza neppure una dose di vaccino.

L’obbligo, dopo aver sollecitato nella prima settimana l’ondata di vaccinazioni, ha perso progressivamente l’effetto propulsivo iniziale. Se dal 7 gennaio al 13 gennaio, quando la misura era stata appena adottata dal Governo, le nuove somministrazioni sonno state 128.772 (con un balzo del 231,5% rispetto alle quasi 39mila della settimana precedente), nei sette giorni successivi (dal 14 al 20 gennaio) sono scese a quota 119.004 (-7,6%). Per poi crollare a 85.438 (-28,3%) nella settimana 21-27 gennaio.

Insomma, un ritmo troppo blando per arrivare a coprire almeno una buona fetta dei quasi 2 milioni di over 50 non vaccinati per i quali dal prossimo 1° febbraio scatterà la multa una tantum da 100 euro e, dal 15 febbraio, la sospensione dello stipendio (per chi lavora e non è disoccupato o in pensione).

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.