Occhio ai vigili in... bicicletta: tra le "vie dei tesori" contro i vandali dei monumenti Unesco :ilSicilia.it
Palermo

Fa' la Cosa Giusta! Sicilia

Occhio ai vigili in… bicicletta: tra le “vie dei tesori” contro i vandali dei monumenti Unesco

10 Novembre 2017

Girando per le vie del centro, nei prossimi giorni, non meravigliatevi se vedrete Vigili Urbani in divisa in giro con la bici elettrica: è stata presentato stamani, infatti, nell’ambito dell’evento “Fa’ la Cosa Giusta! Sicilia” il progetto “Polizia Turistica in bici“, istituito con lo scopo di migliorare l’accoglienza del turista e che vedrà coinvolte, in via sperimentale, le polizie municipali di Palermo, Bagheria e Ventimiglia di Sicilia.

Venti agenti hanno partecipato ad un corso di formazione per imparare strategie comunicative, per perfezionare il proprio inglese e per migliorare le proprie conoscenze sull’arte e la cultura della città di Palermo.

 

Nel capoluogo siciliano i vigili selezionati espleteranno il proprio servizio girando con le bici elettriche assegnate all’interno del percorso Arabo-Normanno.

Un progetto pilota – ha dichiarato il Sindaco Orlando che ha consegnato le bici e gli attestati di partecipazione ai vigili – che vede Palermo capitale delle culture e che ci permette di curare l’attenzione al turista garantendo una migliore vivibilità. La Polizia Municipale cambia insieme alla città di Palermo, sfruttando risorse sostenibili e una nuova mobilità. È l’ulteriore conferma – ha aggiunto –  di come sia possibile coniugare identità ed innovazione, in un mondo che io dico essere di Google, la connessione virtuale, e di Alì, il migrante, che esprime la connessione fisica e umana. Noi dobbiamo innovare la conoscenza del nostro passato. Il modo migliore per far questo è non soltanto promuovere la vivibilità della città, non soltanto promuovere la conoscenza dei monumenti ma porre a presidio di questo dei vigili urbani in bicicletta elettrica, in una realtà che fino a qualche anno fa considerava parole di offesa termini come car sharing o bike sharing. Questa città sta cambiando. Invitiamo i cittadini – ha concluso Orlando – ad uscire e ad ammirare quanto è bella una città con il car sharing, il bike sharing le zone pedonali, il tram e la bicicletta elettrica“.

Presente alla Fiera del Mediterraneo anche il Comandante della Polizia Municipale di Palermo Vincenzo Messina: “il nostro ruolo negli ultimi anni è mutato radicalmente – ha dichiarato Messina – Siamo testimoni del cambiamento e partecipiamo con i nuovi strumenti a disposizione per stare al passo. Il nucleo turistico è nato due anni fa – ha concluso il Comandante – e questa opportunità di formazione è fondamentale per un percorso diretto al cambiamento culturale comune“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.