Palermo, omicidio al Cep: l'omertà del quartiere e dei familiari, la polizia interroga un sospetto :ilSicilia.it
Palermo

indagini della squadra mobile

Palermo, omicidio al Cep: l’omertà del quartiere e dei familiari, la polizia interroga un sospetto

di
27 Dicembre 2019

Sono stati accompagnati alla squadra mobile alcuni familiari e vicini di casa di Francesco Paolo Lombardino, il carpentiere ucciso la scorsa notte a Palermo nel quartiere Cep.

Il corpo dell’artigiano, ferito a una gamba e morto dissanguato, è stato trasportato in ospedale da alcuni parenti. Scarsa la collaborazione con gli inquirenti degli abitanti del quartiere e degli stessi familiari della vittima.

omicidio al cep Gli agenti della squadra mobile, infatti, hanno identificato non senza difficoltà il luogo dove è avvenuto l’omicidio.

In tarda mattinata la chiazza di sangue era ancora ben visibile in via Benvenuto Cellini a due passi da via Gaetano Zumbo dove viveva la vittima.

Il corpo di Lombardino è stato portato all’istituto di medicina legale del Policlinico per eseguire l’autopsia. L’uomo sarebbe stato colpito in strada durante una lite. In corso accertamenti delle forze dell’ordine.

La polizia sta interrogando da ore un uomo sospettato dell’omicidio.

 

LEGGI ANCHE:

Palermo, omicidio al Cep. Uomo colpito da arma da fuoco

© Riproduzione Riservata
Tag:
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin