Omicidio Aldo Naro, udienza preliminare. I genitori: "Ucciso da una masnada di maggiorenni" :ilSicilia.it
Palermo

la dichiarazione

Omicidio Aldo Naro, udienza preliminare. I genitori: “Ucciso da una masnada di maggiorenni”

di
22 Febbraio 2022

“Siamo sempre stati convinti che nostro figlio non è stato ucciso dall’unico calcio sferrato dal minorenne Balsano, come sostenuto dai magistrati inquirenti, ma dalla feroce aggressione a calci e pugni di una masnada di individui maggiorenni che quella notte avevano avuto come obiettivo esclusivo il povero Aldo“.

Lo dicono il generale dei carabinieri Rosario Naro e la moglie Anna Maria Ferrara genitori di Aldo Naro, il medico venticinquenne ucciso a botte nella discoteca Goa di Palermo la notte del 14 febbraio 2015.

Oggi si svolgerò l’udienza preliminare per e del giovane. Il Gup Rosario Di Gioia dovrà decidere se rinviare a giudizio tre buttafuori, Gabriele Citarrella, Pietro Covello e Francesco Troia, accusati del delitto, unitamente ad Andrea Balsano, all’epoca minorenne, condannato in via definitiva a 10 anni di reclusione. Altre tre persone sono state condannate in appello per rissa.

“L’imminente udienza preliminare – continuano – può rappresentare un vero e proprio punto di svolta in questa lunga e tormentata vicenda giudiziaria. Di sicuro essa rappresenta anche un importante risultato della battaglia legale che abbiamo condotto insieme ai nostri avvocati, Salvatore e Antonino Falzone. Per ben due volte ci siamo opposti con forza alle richieste di archiviazione del procedimento di omicidio. Abbiamo anche dovuto sopportare il trauma della esumazione del cadavere di nostro figlio. Le nostre ragioni, supportate dai risultati della nuova Tac, sono state accolte da due giudici coraggiosi, il dott. Sestito e il dott. Serio, ai quali va la nostra gratitudine”. “Nonostante tutto, nonostante la rabbia e le delusioni vissute dal 2015 a oggi, riponiamo in questa nuova fase della vicenda processuale di Aldo tutte le nostre residue speranze per il definitivo accertamento delle responsabilità dei singoli partecipanti all’omicidio. Speriamo anche si faccia luce sul movente. Perché un giovane buono e mite, una vera promessa della medicina, è stato massacrato in modo così sfrontato?” concludono.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.