Omicron e le FAQ aggiornate dall'Iss: maggiore trasmissibilità ma scarso rischio di ricovero :ilSicilia.it

il fatto

Omicron e le FAQ aggiornate dall’Iss: maggiore trasmissibilità ma scarso rischio di ricovero

di
6 Gennaio 2022

Sono state pubblicate le nuove FAQ del Istituto Superiore della Sanità aggiornate on la variante Omicron. Tra i temi trattati si parla di trasmissibilità, gravità dell’infezione ed efficacia dei vaccini.

La prima cosa che sappiamo su Omicron è la sua rapidità di trasmissione infatti pare che abbia una “maggiore trasmissibilità rispetto alla variante Delta in Paesi con una documentata trasmissione di comunità, con un tempo di raddoppio di 2-3 giorni”. Un’altra cosa che conosciamo è che sembra ridurre il rischio di ricovero.

I ricercatori dell’Iss tengono però a precisare: “Al momento non è ancora chiaro fino a che punto la riduzione osservata del rischio di ricovero possa essere attribuita all’immunità da infezioni precedenti o vaccini o quanto Omicron possa essere meno virulenta“. Per quanto riguarda l’efficacia dei vaccini quindi i dati scientifici restano limitati: non si può infatti determinare con precisione.

I dati provenienti dalla Gran Bretagna indicano una riduzione significativa nell’efficacia vaccinale contro Omicron rispetto a quella da Delta dopo due dosi di vaccino Pfizer o AstraZeneca, ciò nonostante vi è una maggiore efficacia verso la variante due settimane dopo il booster, comparabile o leggermente inferiore a quella verso Delta.

Le soluzioni nel contrastare questa variante continuano ad essere quindi i vaccini, che sono la fonte migliore di immunizzazione. Restano fondamentali anche continuare col comportamento fino ad oggi adottato, ovvero indossare mascherine anche all’aperto, mantenere il distanziamento sociale, igienizzare frequentemente le mani, starnutire o tossire all’interno del gomito, assicurarsi un’adeguata ventilazione nei luoghi chiusi.

Per l’Iss comunque: “Raggiungere i più alti tassi possibili di vaccinazione rimane la strategia chiave per ridurre il rischio di trasmissione di COVID-19 e picchi significativi nei casi, oltre che per ridurre la probabilità che emergano nuove varianti“.  Tra gli ultimi dati aggiornati ad oggi dalla Fiaso parrebbe che il 72% dei ricoverati in terapia intensiva sia no vax.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.