Ondata di "fuoco" a Palermo: allerta dal ministero della Salute :ilSicilia.it
Palermo

11, 12 e 13 giugno

Ondata di “fuoco” a Palermo: allerta dal ministero della Salute

11 Giugno 2019

È stato pubblicato sul sito del Ministero della Salute il bollettino relativo alle ondate di calore previste per la città di Palermo, relativamente alle giornate di oggi martedì 11 giugno; mercoledì 12 e giovedì 13 giugno.

Il bollettino è consultabile QUI (pdf).

Nel dettaglio, per la giornata odierna, il sistema di allarme per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute, prevede il Livello 1 (pre-allerta – colore giallo), con temperatura massima percepita di 33 gradi.

Per la giornata di domani – mercoledì 12 giugno – il livello di allerta salirà al Livello 2 (arancione), che prevede temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione, in particolare nei sottogruppi di popolazione più a rischio. La temperatura prevista per le ore 14.00 sarà di 34 gradi (temperatura massima percepita: 35 gradi).

Nella giornata di giovedì 13 giugno, il livello di rischio scenderà ad 1 , con temperatura prevista per le ore 14.00 di 30 gradi (temperatura massima percepita: 33 gradi).

Maggiori informazioni alla pagina  http://www.salute.gov.it/caldo.

 

LEGGI ANCHE:

Caldo africano in arrivo sulla Sicilia, previsti 38 gradi

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.