Open Arms: Difesa Salvini deposita memoria di 100 pagine :ilSicilia.it
Palermo

A sabato prossimo la decisione del gip

Open Arms: Difesa Salvini deposita memoria di 100 pagine

di
15 Aprile 2021

L’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini ha depositato una memoria di 100 pagine agli atti dell’udienza preliminare che lo vede imputato a Palermo di sequestro di persona e rifiuto di atti d’ufficio per la vicenda della nave Open Arms bloccata a largo di Lampedusa, ad agosto 2019, con i migranti che aveva soccorso in mare.

All’imbarcazione della ONG catalana fu impedito di attraccare dall’allora titolare del Viminale. Sabato dovrebbe concludersi l’udienza preliminare con la decisione del gip, chiamato a pronunciarsi sulla richiesta di rinvio a giudizio del leader della Lega.

La difesa del senatore ha sempre sostenuto che la scelta di negare l’attacco ai migranti fu frutto di una decisione politica collegiale del Governo di allora, mirata alla difesa dei confini nazionali, e che comunque la nave catalana avrebbe potuto attraccare a Malta avendo avuto l’autorizzazione all’approdo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin