Open weekend AstraZeneca alla Fiera del Mediterraneo: boom di somministrazioni | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

il fatto

Open weekend AstraZeneca alla Fiera del Mediterraneo: boom di somministrazioni | FOTO

di
16 Aprile 2021

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Buona affluenza nel primo giorno del weekend di porte aperte AstraZeneca alla Fiera del Mediterraneo di Palermo. A metà pomeriggio sono state 1180 le dosi di questo siero anti-Covid somministrate a chi ha aderito al fine settimana di vaccinazioni straordinarie senza prenotazione per i cittadini tra i 60 e i 79 anni senza patologie o fragilità.

L’iniziativa è pienamente riuscita – dichiara Renato Costa, commissario all’emergenza sanitaria nella Città metropolitana di Palermo -. Lo dimostrano già i numeri parziali, aggiornati alle 17,30 del primo giorno di open weekend alla Fiera: 1180 somministrazioni di questo vaccino in sole nove ore è un vero record per la Fiera del Mediterraneo, considerando che, in genere, qui ci attestiamo su una media di 400-500 inoculazioni giornaliere di AstraZeneca. Stiamo ricostruendo la fiducia in un vaccino finito al centro delle polemiche e che invece è un alleato prezioso nella lotta alla pandemia. I cittadini sanno che i casi di trombosi sono rarissimi: oggi hanno dimostrato di non avere paura”.

L’Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha individuato e analizzato 86 casi di trombosi su 25 milioni di vaccinati con AstraZeneca. Sempre secondo dati Ema, questo vaccino causa lo 0,0004% di trombosi, cioè quattro su un milione di somministrazioni. Il Coronavirus, invece, è all’origine del 16,5% di casi di trombosi tra chi contrae l’infezione. Due su cinque i corridoi dell’hub destinati ai vaccinandi con AstraZeneca; negli altri tre sono andate avanti regolarmente le inoculazioni di siero anti-Covid Pfizer ai cittadini ultraottantenni o estremamente vulnerabili.

Lunghe code fin dal mattino nel viale principale della Fiera. Le vaccinazioni senza prenotazione, nell’ambito dell’open weekend, si effettuano dalle 8 alle 22, orario di chiusura dei cancelli. Fino a mezzanotte, invece, ma entrando al massimo entro le 22, andranno avanti le vaccinazioni di tutti coloro che, a prescindere dall’open weekend, si erano già prenotati in precedenza.

Nonostante l’iniziativa di questo fine settimana sia aperta senza prenotazione a chi ha tra i 60 (anche da compiere entro il 2021) e i 79 anni, sulla piattaforma dell’hub https://fiera.asppalermo.org/ è stato messo a disposizione un sistema di preregistrazione per permettere alla struttura di organizzare meglio gli accessi. La preregistrazione, inoltre, è fortemente consigliata perché permette di accorciare di molto i tempi di attesa. Le persone che si preregistrano, infatti, possono scaricare la modulistica per il consenso al vaccino e presentarsi già in Fiera con i fogli compilati e pronti per la consegna all’accettazione. Inoltre, sempre preregistrandosi, si può indicare un orario di arrivo. Oltre 1100 le preregistrazioni raccolte, al momento, per la tre giorni di open weekend all’hub provinciale; solo per la giornata di venerdì sono state 500.

Oltre alla Fiera del Mediterraneo, sono 17 i centri vaccinali di Palermo e provincia che aderiscono al fine settimana di porte aperte ad AstraZeneca. Ecco l’elenco:

  • Cto – Ospedali riuniti Villa Sofia Cervello ore 8-20;
  • Arnas Civico, ore 14-20;
  • Ospedale Ingrassia, ore 15-22;
  • Ospedale Corleone, ore 15-22;
  • Ospedale Termini Imerese, ore 15-22;
  • Ospedale Partinico, ore 15-22;
  • Ospedale Petralia, ore 15-22;
  • Distretto Cefalù, ore 8-20;
  • Distretto Termini, ore 8-20;
  • Distretto Carini, ore 8-20;
  • Distretto Misilmeri, ore 8-20;
  • Distretto Bagheria, ore 8-20;
  • Distretto Lercara Friddi, ore 8-20;
  • Distretto Partinico, ore 8-20;
  • Distretto Petralia, ore 8-20;
  • Villa delle Ginestre, ore 8-22;
  • Ospedale Madonna dell’alto di Petralia Sottana, ore 15-22.

 

LEGGI ANCHE

Vaccini, folla a Palermo per Open Day AstraZeneca | VIDEO

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin