Opera Pia Ruffini, Le Iene a Palermo per parlare dei licenziamenti del personale :ilSicilia.it
Palermo

Una vicenda controversa che si trascina da tempo

Opera Pia Ruffini, Le Iene a Palermo per parlare dei licenziamenti del personale

di
3 Settembre 2018

Ha passato tutto il giorno a Palermo ieri la iena Filippo Roma per parlare con il vescovo Corrado Lorefice del licenziamento del personale dell’Opera Pia Cardinale Ernesto Ruffini (Opcer), l’ente gestito dalla Curia che offriva servizi di accoglienza, assistenza, animazione e formazione ai cittadini più bisognosi. Tutti i 42 dipendenti sono stati licenziati definitivamente poco prima dell’estate, dopo una lunga serie di appelli fatti dagli stessi lavoratori e richieste di incontri che i vertici dell’Opera Pia non hanno mai accolto. Una vicenda controversa che si trascina ormai da un paio d’anni e che adesso ha richiamato l’attenzione anche della popolare trasmissione televisiva.

Roma, con il suo video operatore, prima ha atteso invano il vescovo nella parrocchia di Boccadifalco e nel pomeriggio ha fatto visita alla Festa dell’Onestà, al Cassaro, dove è riuscito ad intervistarlo. Qui era presente anche una rappresentanza degli ex dipendenti, che anche questa volta non ha ritenuto soddisfacenti le risposte fornite da Lorefice, definendo il suo atteggiamento “insensibile”. “La vicenda – spiega Ernesto Bellitteri, lavoratore dell’Opera Pia e sindacalista della Uil è divenuta ormai un caso clamoroso”.

E’ molto probabile, quindi, che nei prossimi giorni la vertenza degli ex lavoratori Opcer conquisti la ribalta nazionale e raggiunga il grande pubblico della televisione generalista. Una circostanza destinata a riaccendere lo scontro tra le parti e ad animare gli interessi della politica e delle istituzioni locali, regionali e nazionali. Almeno questo è l’auspicio degli ex dipendenti, che nonostante tutto non perdono la speranza di riavere il loro posto di lavoro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin