Operazione antidroga a Giarre e Mascali: sequestrata maxi piantagione di canapa indiana :ilSicilia.it
Catania

il blitz

Operazione antidroga a Giarre e Mascali: sequestrata maxi piantagione di canapa indiana

di
31 Luglio 2021

I Carabinieri della Stazione di Mascali, coadiuvati dal Nucleo Cinofili di Nicolosi,  hanno arrestato nella flagranza un 33enne di Giarre, poiché ritenuto responsabile di coltivazione illecita di sostanze stupefacenti.

Al termine di una proficua attività info investigativa, i militari, alle prime ore del mattino, hanno eseguito un blitz in una abitazione di via Dei Normanni a Giarre e successivamente all’interno di un fondo agricolo ubicato nella frazione Santa Venera del comune di Mascali.

Gli investigatori dell’Arma, guidati dal prezioso fiuto dei cani antidroga “Ivan” e “King”, hanno rinvenuto e sequestrato all’interno del garage di pertinenza dell’abitazione dell’uomo: 8 contenitori di plastica contenenti complessivamente circa 18 Kg di canapa indiana, una bilancia, del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in commercio; mentre uno dei cani fiutava in una delle stanze dell’immobile una busta di plastica contenente circa 800 grammi di semi di canapa indiana.

Il dispositivo di intervento, spostandosi nel predetto terreno di Mascali, riusciva ad individuare una vera e propria piantagione di canapa indiana, ovviamente servita da un moderno impianto di irrigazione con tanto di centralina elettronica,  composto da ben 344 piante di diversa metratura.

Il coltivatore, per giustificare la considerevole quantità di droga rinvenuta dai carabinieri, dichiarava che la canapa indiana coltivata aveva un principio attivo basso rispondente ai parametri limite imposti per la produzione di cannabis sativa; motivazione confutata dall’analisi eseguita dai carabinieri del L.A.S.S. del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale sui numerosi campioni di sostanza stupefacente sequestrata che, oltre ad essere idonea per il confezionamento di migliaia di dosi da spacciare,  aveva un  principio attivo mediamente triplo rispetto al limite imposto per le coltivazioni di sativa.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato relegato agli arresti domiciliari.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin