Operazione antimafia 'Illegal duty': 45enne finisce in manette per associazione a delinquere :ilSicilia.it
Catania

nel catanese

Operazione antimafia ‘Illegal duty’: 45enne finisce in manette per associazione a delinquere

di
21 Luglio 2021

La Polizia di Stato ha arrestato ad Adrano un uomo di 45 anni, B. A. che deve scontare 12 anni di reclusione per associazione mafioso con l’aggravante delle armi, associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti con l’aggravante dell’agevolazione mafiosa e per produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti, sempre con l’aggravante dell’agevolazione mafiosa.

Gli agenti hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale della Repubblica di Catania. L’uomo aveva presentato appello nei confronti della sentenza emanata nei suoi confronti il 21 luglio dello scorso anno dalla Corte di Appello di Catania. La Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso e la sentenza emanata dalla Corte è divenuta definitiva lo scorso 7 luglio. Nei confronti dell’uomo sono state applicate l’interdizione legale per tutta la durata della pena principale, l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e la sospensione della potestà genitoriale per tutta la durata della pena principale. Al termine dei dodici anni B. A., essendo stato ritenuto persona socialmente pericolosa, sarà sottoposto inoltre alla misura di sicurezza della libertà vigilata per tre anni.

L’uomo era imputato nell’ambito del processo scaturito dall’operazione antimafia ‘Illegal duty’, nel quale sono stati processate 39 persone ritenute a vario titolo appartenenti al clan Scalisi di Adrano, alle quali e nei confronti dei quali il Gip aveva irrogato pene pari complessivamente a oltre 350 anni di carcere. L’arrestato è stato rinchiuso nella casa circondariale Pagliarelli di Palermo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin