25 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.26
Messina

Firmato un protocollo d'intesa

Opere strategiche a Messina: accordo tra Comune e Autorità Portuale

15 Novembre 2018

Intesa raggiunta tra Comune di Messina ed Autorità Portuale sulle prossime “sfide” da affrontare per la progettazione delle opere strategiche nella Città dello Stretto. Alla presenza del sindaco Cateno De Luca, del vicesindaco Salvatore Mondello, dell’assessore alle Attività Produttive e Promozionali Dafne Musolino, del commissario straordinario dell’Autorità portuale ammiraglio Antonino De Simone e del segretario generale Ettore Gentile, a Palazzo Zanca è stato compiuto un ulteriore passo in avanti nell’ambito dei rapporti sinergici tra Autorità portuale e la casa municipale.

Le parti hanno inteso procedere, infatti, alla firma del protocollo d’intesa che prevede la progettazione e la successiva realizzazione di opere strategiche funzionali alla visione di città del futuro. “Nello specifico – evidenzia De Luca – il protocollo prevede una serie di intese tra Comune e Autorità in merito alla realizzazione della piattaforma logistica di supporto sia al costruendo porto di Tremestieri che a tutta la innervatura commerciale della città. E’ un passaggio importante che ci consente di gettare le basi per un percorso condiviso finalizzato a consolidare le premesse essenziali allo sviluppo ed al rilancio in termini logistici ed infrastrutturali, e quindi anche per l’economia ed il turismo, del nostro territorio”.

E’ previsto, altresì, il prolungamento della via Don Blasco con l’asse viario denominato “Via Marina” il quale consentirà il collegamento diretto tra il porto storico e quello nuovo di Tremestieri. De Luca, insieme al commissario De Simone, ha manifestato “grande soddisfazione per il lavoro svolto in quasi cinque mesi di mandato, augurando che tale profonda e concreta collaborazione possa continuare nel tempo avendo come scopo precipuo che Messina diventi bella protagonista e produttiva”.

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.