14 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.13

solo un consigliere contrario alla nomina

Orchestra sinfonica, c’è il nuovo sovrintendente: è Antonino Marcellino

24 Giugno 2019

Antonio Marcellino è il nuovo Sovrintendente della Foss, la Fondazione orchestra sinfonica siciliana. Dopo la revoca “lampo” di Ester Bonafede, è lui l’uomo chiamato a traghettare quello che, negli ultimi giorni, è stato descritto come un carrozzone carico di “conflitti di interessi”.

La Bonafede era stata nominata i primi di giugno salvo poi essere revocata dal consiglio al termine di una lunga seduta che invece, secondo le preannunciate intenzioni del presidente del consiglio d’amministrazione, Stefano Santoro, sarebbe dovuta finire in tempi brevi.

Antonino Marcellino, musicologo, docente di Iconografia musicale all’Università della Calabria, professore universitario di musicologia a Roma, è membro dell Commissione Consultiva settore Musica del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Tra le altre cose, è anche fondatore e direttore del Festival Internazionale del Val di Noto “Magie Barocche“.

Sono molto soddisfatto che il cda si sia espresso favorevolmente alla nomina di Marcellino” dichiara a ilSicilia.it, il presidente del consiglio di amministrazione, Stefano Santoro.

La pagina sul polverone che ha visto come protagonista, la scorsa settimana, la Foss oramai è un capitolo chiuso”. Durante la votazione il vicepresidente del cda, Marco Intravaia, si è astenuto dal voto in quanto, pare, fosse propenso ad un commissariamento della Foss.

Abbiamo salvato dal commissariamento una delle Fondazioni più importanti in Italia”, conclude Santoro.

 

 

LEGGI ANCHE: 

Bufera Foss, incarichi paralleli e “conflitti d’interesse” scuotono l’Orchestra Sinfonica

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.