Orchestra Sinfonica Siciliana: prosegue il lavoro di Giorgio Pace, riconfermato sovrintendente | VIDEO INTERVISTA :ilSicilia.it
Palermo

Ecco i prossimi appuntamenti

Orchestra Sinfonica Siciliana: prosegue il lavoro di Giorgio Pace, riconfermato sovrintendente | VIDEO INTERVISTA

di
18 Maggio 2018

In alto la video intervista

Giorgio Pace, appena riconfermato dal nuovo cda della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana (FOSS), prosegue il lavoro, duro e impegnativo, cominciato con lo scorso mandato che mira a riportare la FOSS in auge a Palermo e, in generale, in tutta l’Isola.

Scopo prioritario della Fondazione, e fondamento dello stesso statuto, come sottolinea il sovrintendente Pace, è il portare in giro, sul territorio regionale, l’Istituzione.

Teatro Politeama

Tanti gli appuntamenti messi in agenda già per la prossima estate nel capoluogo, nell’anno di Palermo Capitale Italiana della Cultura: il 27 luglio tappa al Teatro di Verdura con l’Orchestra Giovanile, e poi incontri all’Orto Botanico e in Piazza Ruggero Settimo, al Museo Riso, dove si svolgerà una rassegna jazz.

In Sicilia, invece, la FOSS toccherà Tormina, dove si esibirà Nicola Piovani con replica a Catania; e poi ancora Gibellina, tappa riconquistata dopo anni di assenza, Segesta e Alcamo.

La stagione invernale, che festeggerà il 60esimo anno di vita della FOSS, verrà inaugurata da Stefano Bollani che, per l’occasione, presenterà a Palermo il suo nuovo album.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.