Orlandina basket: partita ufficialmente la campagna abbonamenti :ilSicilia.it
Messina

SI INIZIA IL 3 SETTEMBRE

Orlandina basket: partita ufficialmente la campagna abbonamenti

di
1 Settembre 2019

Orgoglio Siciliano“: questo è lo slogan scelto per la campagna abbonamenti dell’Orlandina Basket della stagione 2019/20, che partirà ufficialmente martedì 3 settembre. La società cestistica siciliana ha iniziato la preparazione il 26 agosto, cercando di preparare al meglio una stagione che si preannuncia emozionante.

«Una campagna che ha l’obiettivo di risvegliare i cuori del basket siciliano, – dichiara il Direttore Marketing Giuseppe Lanfranchidi portarli a vivere nuovamente le emozioni che questo sport è in grado di offrire. Il tutto riportando gli Orlandini al passato, rievocando i luoghi che ne contraddistinguono la storia e ne celebrano il senso di appartenenza, esaltando la bellezza di una terra che ancora oggi rimane inestimabile, con l’orgoglio di appartenerci.»

La tessera sarà valida per 15 delle 16 partite della regular season e l’abbonato potrà scegliere il proprio posto in tribuna numerata alta, tribuna numerata bassa o parterre. L’abbonamento in gradinata sarà invece libero da numerazione. Inoltre con l’abbonamento si avrà la possibilità di assistere gratuitamente alle due gare di super coppa, il cui prezzo unico sarà di 5€. Gli abbonati potranno esibire ricevuta di acquisto al botteghino e verrà loro consegnato il biglietto omaggio per le gare contro Agrigento e Trapani.

Come testimonial è stato scelto Simone Bellan, uno dei protagonisti della cavalcata dello scorso anno, che anche in questa stagione sarà uno dei punti di forza della squadra di coach Sodini: «Sono emozionato ed onorato di essere stato scelto come testimonial della campagna abbonamenti. Girare questo breve video mi ha dato la sensazione di poter essere maggiormente d’aiuto nella realizzazione del sogno orlandino. Sento che la società e la nostra gente si aspetta grandi cose da questo gruppo. È una grande responsabilità che vogliamo onorare. Siamo carichi e vogliamo essere all’altezza delle aspettative. Forza Orlandina!»

Simone Bellan – Orlandina Basket
© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Zio Mariano era Stabile

Lui era di poche parole e ogni sua frase era una sentenza. Le persiane della sua finestra a balcone sono chiuse e sotto c’è soltanto un via vai di gente che si affanna per farsi notare.

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.