Ospedale Cannizzaro di Catania, Musumeci: "Fiore all'occhiello per la sanità in Sicilia" :ilSicilia.it
Catania

in visita al nosocomio

Ospedale Cannizzaro di Catania, Musumeci: “Fiore all’occhiello per la sanità in Sicilia”

di
14 Agosto 2020

“Il governo della Regione ritiene, alla vigilia di Ferragosto, rendere omaggio a una struttura che è un biglietto da visita e un fiore all’occhiello per la Sanità e i servizi d’emergenza in Sicilia anche in una dimensione e prospettiva nazionale”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che visitando l’ospedale Cannizzaro di Catania accompagnato dall’assessore alla Salute, Ruggero Razza, e dal direttore generale dell’Azienda, Salvatore Giuffrida.

“Lavorare nei giorni in cui la gente si diverte e si rilassa e si gode giustamente le vacanze è sempre un atto di grande civismo – ha aggiunto il governatore – pensare che i servizi d’emergenza 112 e 118 dove la Regione ha un ruolo fondamentale possano ininterrottamente svolgere il servizio per la collettività per garantire il diritto alla sicurezza e salute è un fatto che impone a ciascuno di noi di avvicinarci agli operatori per dire ‘grazie per quello che fate'”.

Musumeci ha fatto tappa alla Centrale Unica di Risposta del Nue 112 e alla Centrale Operativa 118 Catania-Ragusa-Siracusa.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“È arrivato Zampanò!”

Non posso non constatare che da qualche anno si è dichiarato guerra alla strada. Io sono cresciuto per strada, ho giocato sui marciapiedi, e a pallone per strada perché di certo non sapevo che cosa fosse un campo in erba...
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.