Ospedale Cannizzaro di Catania, ok dalla Regione a nuova dotazione organica :ilSicilia.it
Catania

la dichiarazione

Ospedale Cannizzaro di Catania, ok dalla Regione a nuova dotazione organica

di
27 Gennaio 2022

È stata approvata con decreto assessoriale e notificata nei giorni scorsi la nuova dotazione organica dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania. A renderlo noto è la stessa azienda ospedaliera, aggiungendo che la proposta formulata dalla Direzione aziendale “ha trovato il riscontro positivo della Giunta Musumeci, in quanto ritenuta coerente con le linee di indirizzo fornite dal Dipartimento per la Pianificazione Strategica”.

Il decreto dell’Assessore alla Salute Ruggero Razza, che sarà a breve pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, sarà seguito da un’ulteriore delibera di definitiva adozione dell’Azienda Cannizzaro, in fase di perfezionamento da parte del Settore Risorse Umane. Tra gli altri elementi della nuova dotazione organica si prevede il raddoppio del numero degli operatori socio-sanitari fino a 88 posti e l’inserimento della figura dell’infermiere pediatrico. Dopo gli ulteriori passaggi come la pubblicazione alla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana e la delibera di adozione, l’Azienda Cannizzaro potrà indire nuove procedure di reclutamento a tempo indeterminato, sia di medici e sia di personale del comparto, per la copertura dei posti previsti.

“Ringrazio il presidente Musumeci e l’assessore Razza per la fruttuosa interlocuzione – afferma il direttore generale Salvatore Giuffridache ha consentito di formulare una dotazione organica e un piano del fabbisogno del personale nel rispetto dei limiti di spesa e dei parametri indicati, in coerenza con la rete ospedaliera e con i bisogni di salute del territorio. L’Azienda Cannizzaro avrà così in tempi brevi lo strumento grazie al quale potrà dotarsi di nuove e ulteriori professionalità, oltre a quelle reclutate negli ultimi anni con numerose procedure, per continuare a svolgere al meglio la sua mission”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.