7 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 11.16
Palermo

I lavoratori in assemblea

Ospedale Civico Palermo, personale in agitazione: “Siamo alla paralisi aziendale” | VIDEO

11 Dicembre 2018

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Assemblea animata all’Ospedale Civico di Palermo. Il personale della struttura ospedaliera, da giorni in agitazione sindacale, si è riunito stamattina per denunciare una situazione di “paralisi aziendale” divenuta ormai insopportabile.

“Da mesi – dichiara Mario Di Salvo, della Fials-Confsal la nuova dirigenza non adotta gli atti deliberativi necessari al buon funzionamento degli uffici e dei reparti”. In particolare le organizzazioni sindacali lamentano la mancata stabilizzazione dei precari, ma soprattutto la carenza di personale. Quest’ultima sarebbe alla base dell’allungamento delle liste d’attesa dei servizi e delle prestazioni sanitarie. Il tempo d’attesa media è di circa 6 mesi.

Secondo Di Salvo la dotazione organica attuale è fortemente ridimensionata, mancano infermieri, operatori socio sanitari, tecnici di radiologia, tecnici di laboratorio, fisioterapisti, amministrativi. “I vuoti potrebbero essere colmati immediatamente con l’applicazione delle legge Madia – spiega – le graduatorie sono pronte, sono chiuse in un cassetto e attendono solo qualcuno che le firmi”.

Ma a destare maggiore allarme è il fatto che dal primo gennaio prossimo il personale disponibile potrebbe ridursi ulteriormente. “Non si sa ancora – spiega – se i precari a partita IVA saranno rinnovati, si tratta di ben 270 unità, mentre i percorsi di stabilizzazione avviati con la legge Madia si sono inspiegabilmente bloccati al cosiddetto comma 1. Ad oggi ci sono più di 100 infermieri pronti ad entrare in servizio a tempo indeterminato se solo l’azienda decidesse di procedere con la mobilità, mentre rimane congelata la procedura di stabilizzazione di un’altra parte di personale avente diritto”.

Nel frattempo l’ospedale subisce anche le conseguenze delle proteste dei lavoratori ex Pip che da decenni prestano servizio presso l’ospedale palermitano e dai contrattisti dell’Asp. Entrambi, infatti, da giorni sono in piazza per chiedere al governo regionale di sanare la loro situazione di precarietà, attraverso l’applicazione delle leggi che prevedono la trasformazione dei loro contratti a tempo indeterminato.

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.