Ospedale di bambini di Palermo, i doni dell'associazione Smed per i piccoli pazienti :ilSicilia.it
Palermo

L'iniziativa

Ospedale dei bambini di Palermo, i doni dell’associazione Smed per i piccoli pazienti

8 Gennaio 2020

Mille palloncini di tutte le forme, quattrocento fra pennarelli colorati e pastelli a cera, matite e gomme per scrivere e disegnare, oltre ad un centinaio di album e pongo da modellare in dono ai piccoli pazienti dell’Ospedale dei Bambini di Palermo, su iniziativa dell’associazione di volontariato Smed (Sviluppo Mediterraneo).

La consegna è avvenuta questa mattina mercoledì 8 gennaio alla presenza del presidente del sodalizio, Alessandro Onorato, dei soci Filippo Di Maggio e Maurizio Riccardi, e di una delegazione del personale medico della struttura di via dei Benedettini.

“Abbiamo voluto inaugurare le attività della nostra giovane associazione pensando innanzi tutto ai bambini che vivono in una condizione di sofferenza in ospedale – dice Onorato – affinché col materiale raccolto possano trovare qualche momento di svago. Ringrazio i soci che hanno contribuito alla riuscita dell’iniziativa, ma soprattutto ringrazio tutti coloro che quotidianamente portano conforto sia ai bimbi ricoverati, che alle loro famiglie, come gli assistenti sociali e gli animatori. Uomini e donne ai quali va tutto il nostro sostegno, anche materiale”.

“Su indicazione dei camici bianchi – spiega Di Maggio – abbiamo preferito non regalare i soliti giocattoli, ma cancelleria: prodotti di consumo da mettere a disposizione dei volontari che tutto l’anno dedicano il loro tempo e le loro energie per regalare un sorriso ai bambini, alle loro mamme e ai loro papà. Abbiamo pensato perfino ai clown in corsia, che troveranno i colori adatti alla pelle per i loro allegri travestimenti”.

“Questa prima iniziativa – annuncia Onorato – non resterà isolata al solo periodo delle feste di fine anno. Abbiamo infatti intenzione di contribuire periodicamente alle attività ludiche dell’Ospedale dei Bambini. La prossima volta forniremo DVD di cartoni animati e giochi di società – conclude il presidente di Smed – sperando che attività come queste possano sensibilizzare tanti cittadini alla solidarietà verso i più deboli e bisognosi della società. A Palermo ce n’è tanto bisogno”.

Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Come se fosse Antani

Da oggi un nuovo blog s unisce a quelli già esistenti. Si intitola "Come se fosse Antani", con un riferimento più che esplicito al celebre film. "Amici miei". E' il blog di Giovanna Di Marco