20 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.44

La rubrica della domenica

Ospite a “Bar Sicilia” l’assessore Edy Bandiera: “L’Isola merita attenzione dal governo nazionale” | VIDEO

3 Giugno 2018

Guarda in alto il video della diciassettesima puntata

Ospite della diciassettesima puntata di “Bar Sicilia“, la rubrica della domenica de ilSicilia.it condotta in redazione da Giuseppe Bianca, Alberto Samonà, Maurizio Scaglione, oggi, domenica 3 giugno, è Edy Bandiera, assessore all’Agricoltura e Pesca nel governo regionale guidato da Nello Musumeci.

L’assessore Bandiera chiede, in particolare, più attenzione da parte del nuovo governo appena costituito, sia nel comparto dell’agricoltura – dove si vorrebbe, fra l’altro, un decreto sul succo di arancia rossa di Sicilia -, sia nel settore della pesca, dove tiene banco la delicata questione della ripartizione delle “quote tonno“, che rischia di penalizzare i pescatori siciliani. Bandiera si dice contento per le eccellenze dell’Isola, che fanno lustro alla nostra regione (come i vini, gli oli o, ad esempio, la nocciola dei Nebrodi), e sottolinea come il governo stia provando a razionalizzare quegli enti che in passato sono sembrati più che altro carrozzoni e poltronifici.

Buona visione con la diciassettesima puntata di Bar Sicilia.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.