Ottobrata Zafferanese, quattro weekend di "gusto" | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Catania

Il 7, 14, 21 e 28 ottobre

Ottobrata Zafferanese, quattro weekend di “gusto”

4 Ottobre 2018

La vostra Patti Holmes per quattro weekend, 7-14-21-28 ottobre e ognuno con una sagra diversa, sarà a Zafferana Etnea (CT) per vivere la 40° Edizione dell’Ottobrata Zafferanese e godere di degustazioni, musica, escursioni, spettacoli e mercatini dell’artigianato. Protagonisti indiscussi di ciascuna domenica, i prodotti tipici della terra e i loro derivati: l’uva, il vino, la mostarda, il miele, le mele, la frutta di stagione (fichi d’India, melograni, noci, nocciole, castagne, pistacchi), i funghi porcini dell’Etna, l’olio, le olive e le conserve sott’olio, che il visitatore potrà apprezzare e acquistare. Come ogni anno, insomma, un autunno che si apre all’insegna della bontà.

locandina Zafferana etnea

ITINERARIO DEL GUSTO
Piazza Umberto ospiterà numerosi stand in cui degustare i dolci tipici locali (gli sciatori, le zeppole, le paste di mandorla, le foglie da tè), i liquori, i vini, il miele, i torroni e la frutta secca caramellata, i gelati al pistacchio e molte altre bontà. La Villa Comunale, vicino la piazza, invece, quelli di salumi, formaggi tipici siciliani e conserve alimentari. In piazza della Regione Siciliana, da non lasciarsi sfuggire, i diversi appuntamenti di Slow Food durante i quali sarà possibile, attraverso degustazioni guidate, assaporare diversi piatti tipici siciliani. Un grande spazio, quello dell’ex-campo sportivo comunale, sarà adibito ai panini con la salsiccia, carne di maiale o di cavallo, melanzane, peperoni, funghi e olive condite, il tutto allietato dall’esibizione di giovani musicisti emergenti in una rassegna Rock, il Live Startup. Uno spazio, infine, è riservato anche alle associazioni di volontariato e di solidarietà sociale per l’informazione e la raccolta di fondi a scopo umanitario.

ITINERARIO DELLA BELLEZZA
Un itinerario di bellezza, che attraverserà il centro storico, sarà dedicato alle mostre degli antichi mestieri: il lavoro di scultori del legno e della pietra lavica, pittori di sponde di carretti siciliani, ricamatrici, lavoratori del ferro battuto, pupari. Lungo questo percorso, poi, diversi i locali che ospiteranno mostre di pittura, di fotografia e di artigianato.

EVENTI
L’Ottobrata coinvolge per la sua atmosfera di festa che vede, in diversi momenti della giornata, spettacoli musicali o di danza e per i più piccoli tanto intrattenimento e animazione con attori, acrobati ed equilibristi. Per i più avventurosi, invece, escursioni, (alcune solo su richiesta), nei luoghi più suggestivi della zona.

LA STORIA
Nata tra la fine degli anni Settanta e primi anni Ottanta come una semplice mostra-mercato di prodotti tipici, nel tempo si è trasformata in una manifestazione sempre più ricca e complessa che attira il popolo dei buongustai, sempre più numeroso, da ogni angolo della Sicilia e non solo.

COLLABORAZIONE CON TRENITALIA
Per rendere ancora più comodo e facile raggiungere la manifestazione, quest’anno è stata avviata una collaborazione con Trenitalia fortemente voluta dal comitato organizzatore e dal suo presidente Salvo Coco: “Chi deciderà di recarsi all’Ottobrata in treno – sottolinea il presidente del comitato organizzatore– potrà farlo agevolmente raggiungendo la stazione ferroviaria di Giarre da dove partiranno i bus-navetta in direzione del paese pedemontano. Una innovazione che contribuirà, nelle previsioni, a snellire un po’ l’enorme flusso di traffico veicolare che solitamente si riversa a Zafferana in occasione delle caratteristiche domeniche ottobrine“.

Ogni domenica di Ottobre sarà possibile prendere il treno regionale da Catania alle 10,15 e da Acireale alle 10,27. Raggiunta la stazione di Giarre-Riposto, la navetta per l’Ottobrata partirà in coincidenza alle 10,45. Per chi verrà, invece, da Messina e provincia, basterà prendere il treno regionale da Messina Centrale alle 9,18), da Alì Terme alle 9,40, da S. Teresa di Riva alle 9,48 e da Taormina-Giardini alle 10,01. Giunti alla stazione di Giarre-Riposto si potrà, quindi, utilizzare la navetta per raggiungere Zafferana. Per rientrare a casa sarà, invece, disponibile,  la navetta gratuita in partenza da Zafferana Etnea alle 17,15 e diretta alla stazione ferroviaria di Giarre-Riposto da dove poi, con i treni regionali, si potrà raggiungere la propria destinazione.

 

La manifestazione è organizzata ogni anno da un apposito Comitato, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Zafferana Etnea.

E che Ottobrata sia.

[Foto copertina tratta dalla Pagina Facebook “Ottobrata Zafferanese – Zafferana Etnea”]

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona