Overtourism, Schuler: "A Taormina necessario il Codice Identificativo per le aziende ricettive" :ilSicilia.it
Messina

interviene il presidente degli Albergatori

Overtourism, Schuler: “A Taormina necessario il Codice Identificativo per le aziende ricettive”

di
23 Giugno 2022

Si fa spazio l’ipotesi di una legge nazionale per regolamentare il fenomeno del “mordi e fuggi” che mette in difficoltà le località turistiche prendendole d’assalto con un flusso spesso superiore alle peculiarità dei territori in questione. La questione interessa anche Taormina e sul tema prende posizione l’Associazione Albergatori Taormina.

L’ipotesi che si prospetta è quella di una proposta di legge su un “regime autorizzativo” per gli affitti brevi, da applicare nei Comuni ad “alta tensione abitativa” per dare la facoltà ai singoli Comuni di intervenire, in base alla situazione, rilasciando o meno licenze ad esercitare la locazione breve.

“Ad oggi- spiega il presidente dell’Associazione Albergatori Taormina, Gerardo Schuler – non c’è ancora nulla ancora di stabilito. Non sta a noi suggerire se sia giusto o sbagliato chiedere di stoppare nuove licenze ricettive su Taormina. Non sarebbe corretto dare a chi già ha una azienda che opera la possibilità di chiedere lo stop a nuove licenze competitor. In genere i mercati si regolano da soli nella dialettica universale fra domanda-offerta. La partita si giocherà sempre sulla qualità, mai sulla quantità”.

“Taormina però – continua Schuler – è un comune “alta tensione abitativa” e dare al Comune uno strumento per decidere in merito non significa neanche uno stop scontato a nuove licenze. Il Comune a vocazione turistica avrebbe così la possibilità di intervenire e programmare in base all’evolversi della reale situazione locale. Si devono coinvolgere tutte le associazioni che rappresentano l’ospitalità, quindi l’”Osservatorio Permanente” già previsto a Taormina dal regolamento dell’Imposta di Soggiorno”.

“Ricordo che Taormina ha aderito al G20 dei comuni balneari proprio per ottenere il riconoscimento dello status di “città balneare” (anche questa per ora è solo una proposta di legge), per rimediare alle numerose difficoltà delle Amministrazioni comunali, dimensionate – per i servizi – sulla base del numero dei residenti e non sul numero delle presenze turistiche che si aggiungono ai residenti”.

“Fra le tante iniziative di “convincimento” – rimarca Schuler – bisogna introdurre finalmente il CIR (Codice Identificativo di Riferimento) previsto dal nostro regolamento dell’Imposta di Soggiorno, e proponiamo di agevolare tutte le aziende ricettive “ufficiali”, i loro impiegati e i loro clienti per esempio con tariffe ridotte nei parcheggi comunali. Di tutto questo a Taormina se ne discute da tempo ma intuiamo tutti il perché la nostra comunità a vocazione turistica continui, imperterrita, a fare grande fatica a concretizzarli”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.