Palazzo delle Aquile, approvata in Giunta la bonifica di Acqua dei Corsari :ilSicilia.it
Palermo

grazie all'uso di fondi comunitari

Palazzo delle Aquile, approvata in Giunta la bonifica di Acqua dei Corsari

di
21 Novembre 2018

Nella seduta di ieri pomeriggio, la Giunta comunale di Palermo ha approvato un progetto di fattibilità per la partecipazione ad un bando della Regione siciliana finalizzato alla bonifica di aree inquinate grazie all’uso di fondi comunitari. L’area individuata dalla Giunta per l’intervento fa finanziare è quella della ex discarica di Acqua dei Corsari, destinata a diventare un parco pubblico intitolato a Libero Grassi.

L’area, che si estende per circa 11 ettari, destinata a diventare un parco pubblico intitolato a Libero Grassi, è già stata oggetto di alcuni interventi di consolidamento. “Da tempo – spiega l’assessore Sergio Marinosiamo al lavoro per restituire quest’area alla fruizione pubblica, anche in sinergia coi i comitati dei cittadini che da anni si battono per questo risultato. Questa zona è, infatti, di grande interesse paesaggistico, non solo per i quartieri limitrofi, ma per tutta la città”.

Dopo i primi lavori di sistemazione, l’area è stata oggetto di una analisi di rischio finalizzata a verificarne la contaminazione e l’eventuale pericolo per la fruizione umana. A seguito dei controlli è stata effettivamente verificata la presenza di agenti inquinanti.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“È arrivato Zampanò!”

Non posso non constatare che da qualche anno si è dichiarato guerra alla strada. Io sono cresciuto per strada, ho giocato sui marciapiedi, e a pallone per strada perché di certo non sapevo che cosa fosse un campo in erba...
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.