Palazzo delle Aquile, lo strappo con il M5S non si ricuce: Gelarda dice sì alla Lega :ilSicilia.it
Palermo

venerdì il redde rationem

Palazzo delle Aquile, lo strappo con il M5S non si ricuce: Gelarda dice sì alla Lega

di
28 Luglio 2018

Igor Gelarda, l’ispettore di polizia, eletto in consiglio comunale a Palermo nelle fila del Movimento 5 Stelle, dopo aver consumato lo strappo con il capo gruppo Ugo Forello a Sala delle Lapidi, con il passaggio al gruppo misto, la prossima settimana ufficializzerà la sua adesione al progetto della Lega del vice premier e ministro dell’Interno Matteo Salvini.

M5sDopo un anno di incomprensioni e frizioni con il Movimento 5 Stelle a Palermo – scrive Gelarda nel suo profilo Facebook – a mio parere troppo distante dalle istanze della base e degli elettori e dello stesso programma, sposando il quale siamo stati eletti, e dopo avere inviato numerose segnalazioni a Roma, Milano e Palermo, ho deciso di dare un segnale forte prima dichiarandomi indipendente e poi passando al gruppo misto“.

“Speravo che questo attirasse l’attenzione e soprattutto l’azione del Movimento 5 Stelle regionale e nazionale sul problema Palermo. Questo non è avvenuto”.

“Mi è stato proposto di essere il responsabile per i rapporti con le istituzioni. Accettando di entrare nella Lega, con il ruolo che mi è stato dato, sarò tra quelli che avranno la possibilità di indicare la linea politica sul nostro territorio”.

Il passaggio di Gelarda alla Lega sarà formalizzato la prossima settimana alla presenza del commissario della Lega per la Sicilia Stefano Candiani che avrebbe personalmente contattato Gelarda per il passaggio tra le fila di Salvini.

 

INIZIA UN NUOVO PROGETTO PER LA MIA TERRA Dopo un anno di incomprensioni e frizioni con il movimento 5 stelle a…

Pubblicato da Igor Gelarda su Venerdì 27 luglio 2018

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Credete che stiano dormendo?”

Non voglio ritornare a quel mondo malato, Io mi auguro di venirne fuori, quantomeno fisicamente, ma dovremmo fare un patto, un vero patto collettivo affinché si prenda insegnamento di tutto quanto ciò e si possa per una volta dire: “mai più!”. La riflessione di Epruno.
Balzebù
di Balzebù

M5S, la nuova spaccatura che sa di rottura definitiva del giocattolo

E’ cominciata molto prima del previsto la parabola discendente del Movimento 5 stelle. Probabilmente, non arriverà neanche alle prossime elezioni. Il disfacimento della creatura di Beppe Grillo è sotto gli occhi tutti. Ma nessuna sorpresa: un partito fondato soltanto sulla protesta non poteva avere un futuro

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin