Palazzo delle Aquile, lo strappo con il M5S non si ricuce: Gelarda dice sì alla Lega :ilSicilia.it
Palermo

venerdì il redde rationem

Palazzo delle Aquile, lo strappo con il M5S non si ricuce: Gelarda dice sì alla Lega

28 Luglio 2018

Igor Gelarda, l’ispettore di polizia, eletto in consiglio comunale a Palermo nelle fila del Movimento 5 Stelle, dopo aver consumato lo strappo con il capo gruppo Ugo Forello a Sala delle Lapidi, con il passaggio al gruppo misto, la prossima settimana ufficializzerà la sua adesione al progetto della Lega del vice premier e ministro dell’Interno Matteo Salvini.

M5sDopo un anno di incomprensioni e frizioni con il Movimento 5 Stelle a Palermo – scrive Gelarda nel suo profilo Facebook – a mio parere troppo distante dalle istanze della base e degli elettori e dello stesso programma, sposando il quale siamo stati eletti, e dopo avere inviato numerose segnalazioni a Roma, Milano e Palermo, ho deciso di dare un segnale forte prima dichiarandomi indipendente e poi passando al gruppo misto“.

“Speravo che questo attirasse l’attenzione e soprattutto l’azione del Movimento 5 Stelle regionale e nazionale sul problema Palermo. Questo non è avvenuto”.

“Mi è stato proposto di essere il responsabile per i rapporti con le istituzioni. Accettando di entrare nella Lega, con il ruolo che mi è stato dato, sarò tra quelli che avranno la possibilità di indicare la linea politica sul nostro territorio”.

Il passaggio di Gelarda alla Lega sarà formalizzato la prossima settimana alla presenza del commissario della Lega per la Sicilia Stefano Candiani che avrebbe personalmente contattato Gelarda per il passaggio tra le fila di Salvini.

 

INIZIA UN NUOVO PROGETTO PER LA MIA TERRA Dopo un anno di incomprensioni e frizioni con il movimento 5 stelle a…

Pubblicato da Igor Gelarda su Venerdì 27 luglio 2018

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.