Palazzo Sant'Elia, installato il tavolo di Michelangelo Pistoletto [Videoservizio] :ilSicilia.it
Palermo

Sarà il centro nevralgico degli incontri internazionali

Palazzo Sant’Elia, installato il tavolo di Michelangelo Pistoletto [VIDEOSERVIZIO]

di
15 Febbraio 2018

L’attesa è finita: l’opera di Michelangelo Pistoletto, “Love Difference” (Ama le differenze), il tavolo specchiante a forma di Mediterraneo, da oggi e per tutto il 2018 rimarrà a Palermo per l’anno della Cultura, nell’installazione realizzata nella Sala delle danze di Palazzo Sant’Elia.

In attesa del passaggio in città dell’artista, che il 10 marzo riceverà la cittadinanza onoraria in occasione della manifestazione “Palermo Laboratorio del dialogo tra le culture”, vi proponiamo le immagini del tavolo che, in diverse circostanze, dal 2003, ha fatto tappa in molte città del mondo, simbolo della trans-nazionalità politica.

Michelangelo Pistoletto _ Love Difference

L’installazione a Palazzo Sant’Elia, nata dalla collaborazione di Fondazione Sant’Elia e Fondazione Sambuca, ha un valore aggiunto: la superficie specchiante del tavolo, infatti, riflette gli straordinari affreschi del tetto del salone. Attorno ad esso una serie di sedie, tutte diverse tra loro, e tappeti provenienti da diversi angoli del pianeta che completano l’opera.

Come non apprezzare l’eccezionale incontro tra arte moderna e arte classica.

Questo tavolo non è soltanto simbolo di un’area geografica – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando all’arrivo dell’opera – ma della sensibilità dell’arte come strumento d’unione e incontro. Pistoletto lo ha affidato a Palermo Capitale Italiana, della Cultura e delle Culture: un’ulteriore conferma di come la città sia simbolo del dialogo, strumento su cui si basa un progetto di crescita locale ed economico di tutta la comunità”.

GUARDA IL VIDEOSERVIZIO IN ALTO

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin