Palermo, a Ballarò un ciclo di appuntamenti tra storia, cultura e tradizioni | FOTOGALLERY :ilSicilia.it
Palermo

Un ricco programma in aggiornamento

Palermo, a Ballarò un ciclo di appuntamenti tra storia, cultura e tradizioni | FOTOGALLERY

di
3 Maggio 2018

 

Da venerdì 4 maggio, promosso dall’associazione “Officina Ballarò”, prenderà il via nell’atrio Paolo Borsellino della Biblioteca Comunale di Casa Professa, alla presenza di istituzioni, artisti e suoi promotori, “Ballarò tra storia, cultura, tradizioni e linguaggi di strada“.

Un calendario di appuntamenti aperti alla città, che consentiranno di respirare arte a 360 gradi e, utilizzando i più diversi linguaggi espressivi, rivitalizzare alcuni siti degradati di Ballarò.

Si comincia alle 18 con il concerto di “Ranieri Schicchi and Surfing notes” (Ranieri Schicchi, pianoforte; Bernardo Viviano, chitarra; Rosario Tarantolo, basso; Sergio Calì, batteria).

E nel frattempo, sempre nell’atrio Borsellino, si potrà ammirare la  mostra pittorica “Locus Arte e Cultura” dei maestri Stefano Donato e Filippo Lo Iacono.

Nell’attiguo lavatoio medievale, invece, sarà visitabile la mostra fotografica “Palermo di luce e d’ombra” di Giorgio Di Fede, scatti dai quali traspare una Sicilia piena di contraddizioni mai risolte.

Spostandosi nella Chiesa dei “SS. Crispino e Crispiniano” si troveranno esposti gli abiti di Filippo Calì con la mostra “Il Gattopardo sfila a Ballarò“, pezzi unici che portano il sogno a Ballarò, ricordando un po’ la visita a Casa Professa di don Pirrone, prete di casa Lampedusa, durante una passeggiata palermitana in carrozza.

Insieme a Calì le opere pittoriche di Salvatore Napolitano e delle sue “Raffinate Libertà” (da “Le Contrade di Madrid” dell’indimenticabile Giuni Russo): in tutto circa 20 opere, tra pitture e quadri materici, questi ultimi realizzati con materiali quotidiani riciclati. Opere che sembrano orditi, trecce, ricordando pezzi di cordame e reti.

Contestualmente, in mostra anche i gioielli della “Via Corallai di Montecarlo“, espressione della tradizione dei corallai trapanesi.

Alle 16.30 del 9 maggio, invece, nella stessa Chiesa dei “SS. Crispino e Crispiniano”, si potrà assistere al concerto musica classica a cura di Giusi Arini.

Tutte le esposizioni si potranno visitare fino al 30 maggio (dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 13.30; il mercoledì dalle 8.30 alle 17.30).

Questo è solo l’inizio di un programma che, per ora sino alla fine di giugno, prevede estemporanee di pittura, concerti, installazioni artistiche di rara bellezza, come quella di farfalle multicolor  in Vicolo Cagliostro della “WEV Eventi” di Cinzia Mandalà.

E poi ancora, tra gli altri appuntamenti, esposizioni di manufatti artigianali siciliani come le “MandalaBags” di Gisella Mandalà con l’associazione “Isola dei Tesori”; mostre di giocattoli antichi; presentazioni di libri come “Il guanto Bianco di Cagliostro” di Lucia Vincenti; mostre fotografiche e l’apertura della Galleria del Conte Cagliostro (I edizione) con la mostra “I colori di Ballarò” di Francesco Anastasi.

Tra i momenti tanto attesi, da potere considerare fiore all’occhiello di questo progetto, il restauro dell’edicola votiva di via Rua Formaggi 66, raffigurante una Madonna con Bambino e Santi, per il quale l’associazione “Officina Ballaròha ottenuto il nulla osta dalla Sovrintendenza ai Beni culturali a ambientali della Regione Siciliana.

Il progetto fa parte del ricco cartello di eventi di “Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018“, con il patrocinio di: Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo, Fondazione Federico II, Confartigianato, Sistema Bibliotecario Spazi Etnoantropologici e Archivio cittadino, Unipa2018, Università degli Studi di Palermo, Palazzo Bonocore.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Ieri 19:26