Palermo. A piazza Caracciolo i commercianti vendono la merce tra i liquami |VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

La denuncia delle associazioni

Palermo. A piazza Caracciolo i commercianti vendono la merce tra i liquami |VIDEO

17 Aprile 2018

 

Una situazione al limite dell’igiene, quella che denunciano da tempo i commercianti di piazza Caracciolo, quest’ultima ubicata proprio all’interno dello storico mercato della Vucciria.

vucciriaI problemi variano dalla mancata manutenzione delle basole divelte e non più sostituite, ma ancora peggio, alla fuoriuscita di liquami che non defluiscono correttamente nella rete fognaria. “Alcune di queste griglie sono letteralmente pietrificate, affermano i commercianti, quando piove, la piazza si riempie di liquami”.

Una situazione che mette a rischio la salute pubblica, se pensiamo che proprio in quel luogo si vendono, prevalentemente, generi alimentari.

 

vucciriaTra l’altro proprio in questi giorni, a causa delle forti piogge, piazza Caracciolo, è stata a dir poco impraticabile, e come anche per il resto della città, non sono stati pochi i disagi, ormai sempre gli stessi, solo che in alcuni casi sono peggiorati, come segnala l’associazione comitati civici Palermo, che ormai, insieme ad altri comitati, si fa portavoce nei “Palazzi” per tutte le segnalazioni che provengono da più parti della città.

In questi giorni sono stati denunciati e segnalati, praticamente, da tutta la città di Palermo, i notevoli problemi causati dal così chiamato “fiume di munnizza” che si è venuto a creare per via delle forti piogge, i tombini otturati, e i rifiuti non raccolti che sono stati trascinati in strada.

Un’immagine che una città votata al turismo, Capitale italiana della cultura, non dovrebbe mostrare – affermano le associazioni – i palermitani sono stanchi di dovere contrastare con chi fa a scarica barile sui problemi che ormai sono esasperati“.

 

 

 

 

 

 

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.