Palermo: addio ai pini di via Ugo La Malfa, il Comune li abbatterà | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

CARACAUSI: "PRUDENZA, PRIMA DIALOGO CON ASSOCIAZIONI"

Palermo: addio ai pini di via Ugo La Malfa, il Comune li abbatterà | FOTO

di
5 Giugno 2019

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Sono tanti, circa 200, i pini che sorgono tra via Ugo La Malfa e via Pietro Nenni a Palermo. Un bel colpo d’occhio verde, ma anche un grande problema per l’asfalto. Le radici dei grossi alberi infatti hanno, in molti tratti, modificato la regolarità della carreggiata, causando danni e pericolo per le vetture e i pedoni.

Ma non solo. Il Comune di Palermo è stato condannato al risarcimento dei danni causati dalle radici ad alcune aree private. Ecco che a Palazzo delle Aquile hanno deciso di “tagliare la testa al toro”, abbattendoli, per evitare nuove condanne.

Il presidente della Terza commissione del consiglio comunale di Palermo, Paolo Caracausi (Idv), invita alla prudenza e al dialogo: “Il taglio dei pini di via Ugo La Malfa, disposto in seguito alla condanna subita dal Comune di Palermo al risarcimento dei danni causati dalle radici ad alcune aree private, ha messo in allarme le associazioni ambientaliste.

Paolo Caracausi
Paolo Caracausi

Il Comune si fermi, valuti se l’abbattimento è necessario, stabilisca a priori come eventualmente sostituire gli alberi e soprattutto si confronti con le associazioni. Per favorire il confronto tra le parti – continua Caracausi – la commissione ha convocato per venerdì prossimo il vicesindaco Fabio Giambrone e gli uffici comunali”.

Sul piede di guerra gli ambientalisti: “L’abbattimento di alcuni pini – dice Beatrice Feo Filangeri, responsabile nazionale del laboratorio Ambiente di Italia dei Valori – e non di tutti gli alberi di via La Malfa rischia comunque di penalizzare la città: gli alberi vanno tutelati, specie quando la cementificazione è troppa. Chiediamo di sapere quanti pini verranno abbattuti e come verranno sostituiti, oltre a capire le dettagliate motivazioni di questa scelta”.

La decisione del Comune arriva dopo la causa intentata e vinta dalla ditta Lodetti. Gli alberi di pino, infatti, hanno danneggiato l’area interna privata, affittata a un’altra azienda che poi ha deciso di lasciare anticipatamente a causa del problema delle radici e dei continui allagamenti. Il Tribunale ha decretato la condanna di Palazzo delle Aquile a ripagare il mancato guadagno dell’affitto e il rifacimento dell’area, pari a quasi 400 mila euro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro