Palermo: addio alla carta d'identità cartacea, arriva quella elettronica :ilSicilia.it
Palermo

DAL 1 OTTOBRE 2019

Palermo: addio alla carta d’identità cartacea, arriva quella elettronica

di
30 Luglio 2019

Sarà emessa il prossimo 1 ottobre la prima carta di identità elettronica del Comune di Palermo.

Il costo di rilascio sarà di 22,20 euro di cui 16,8 andranno al Ministero dell’Interno, mentre per ottenere il duplicato in caso di danneggiamento, furto o smarrimento il costo sarà di 27,35 euro.

In città saranno 32 le postazioni cui si potrà fare riferimento per il rilascio del nuovo documento. Il passaggio integrale della struttura comunale incaricata dall’emissione dal vecchio al nuovo sistema avverrà il 17 settembre. L’ultimo documento cartaceo sarà quindi emesso il 16 settembre. Per questo passaggio fino allo scorso 10 luglio si è svolto un corso di formazione del personale appartenete all’Ufficio Anagrafe e Stato Civile e quello delle postazioni decentrate, Elettorato e di altri uffici comunali che hanno lavorato sulla piattaforma dell’ANPR (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente).

Dalla stessa data è iniziata la definizione delle “pratiche di completamento iscrizioni anagrafiche italiane” dove si seguiranno le seguenti scadenze:

  • in queste ore si stanno definendo circa 100 pratiche di iscrizione anagrafiche di cittadini stranieri;
  • entro il 30 agosto saranno definite circa 950 ulteriori pratiche complesse già avviate e che comportano rapporti con altri enti;
  • entro il 6 settembre saranno completate ulteriori 1800 pratiche da “bonificare” circa la corretta intestazione delle schede e la verifica delle convivenze.
Palermo: addio alla carta d'identità cartacea, arriva quella elettronica
INFOGRAFICA © AGI

Per ottimizzare il nuovo servizio di rilascio delle carte di identità elettroniche, dal 9 al 13 settembre l’Ufficio Anagrafe resterà chiuso per la definizione delle pratiche inoltrate con l’attuale sistema, mentre dal 16 al 20 settembre il personale dello stesso Ufficio Anagrafe e quello dello Stato Civile tasterà la nuova piattaforma con il subentro dell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente.

In questi giorni resteranno chiuse le postazioni decentrate. “È stato sicuramente un percorso lungo e anche accidentato – affermano il sindaco Leoluca Orlando e l’Assessore Mattina – ma abbiamo preferito fare le cose per bene, con una piena integrazione con l’anagrafe nazionale che renderà la CIE non un gadget ma un vero e proprio strumento operativo per dialogare con la pubblica amministrazione e per accedere a tanti servizi digitali. Peccato per un costo di rilascio elevato, che è legato però ai costi dell’infrastruttura curata dal ministero dell’Interno”.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Immagina…

Immagina la “normalità” quale unico “manifesto per il futuro”. Il fallimento di una certa politica sta nel fatto di volerti vendere per straordinario tutto ciò che universalmente sarebbe stato normale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
La GiombOpinione
di Il Giomba

Andrà tutto bene(?)

È un anno intero, e anche qualcosa di più, che mi sento ripetere questa frase. Ma come faccio a pensare che andrà tutto bene?
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin