Palermo: al Borgo Vecchio il palazzo di "Dallas" è ancora invaso dall'acqua | VIDEO :ilSicilia.it
Banner Bibo
Palermo

Sottoscala e garage sommersi

Palermo: al Borgo Vecchio il palazzo di “Dallas” è ancora invaso dall’acqua | VIDEO

di
9 Luglio 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Sottoscala e garage sommersi completamente dalle acque, con gravi rischi per la tenuta della struttura. Questa è, in estrema sintesi, la situazione del cosiddetto palazzo di Dallas a Borgo Vecchio, storico quartiere popolare di Palermo.

Una situazione che va avanti da diverso tempo e che ha costretto i residente ad attuare soluzioni proprie, quali ad esempio ricorrere ad un idropompa che riversa l’acqua per strada, così come documentato dalle immagini.

Due sono le teorie relative alle cause. La prima vuole che il problema derivi dalla congestione dell’impianto fognario di via Crispi, che limita il deflusso delle acque nere. La seconda invece fa riferimento alla vicenda, già trattata dalla trasmissione “Striscia La Notizia“, delle acque di un fiume sotterraneo presente nella zona.

Il flusso d’acqua, tombato a seguito dello sviluppo urbano, avrebbe trovato una sua via di fuga a causa dei lavori sull’Anello ferroviario. Tutto ciò ha causato problemi ad uffici e palazzi presenti in zona, fra cui la Camera di Commercio e la Guardia di Finanza.

Forse è solo una delle cause, forse è un misto delle due cose. Fatto sta che il palazzo di Dallas si trova perennemente sott’acqua e con l’esigenza di drenare via l’acqua dai sotterranei.

Una vicenda che merita un approfondimento, da fare con urgenza anche. L’acqua di certo non farà bene alla tenuta strutturale dei palazzi della zona, anche in vista delle future piogge autunnali.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin