Palermo, al teatro patafisico in scena "Miracolo" :ilSicilia.it
Palermo

il 30 maggio

Palermo, al teatro patafisico in scena “Miracolo”

di
30 Maggio 2019

Miracolo è il titolo dello spettacolo, scritto e diretto da Giuseppe Massa, che andrà in scena il 30 maggio al piccolo teatro patafisico di Palermo. 

La rappresentazione, prendendo spunto da fatti che colpiscono l’odierna realtà italiana ed in particolare dalle ondate migratorie che attraversano il Mediterraneo, vuole investigare sulla progressiva disumanizzazione della nostra società. Da ciò nasce l’urgenza di analizzare questo processo di trasformazione mettendolo in relazione al concetto di santità e alla figura di San Lorenzo. Verrà, dunque, creato una sorta di dialogo-conflitto tra il santo e l’umano che sarà al centro di tutta la rappresentazione.

I protagonisti della scena sono due fratelli, becchini precari, che hanno il compito di seppellire un migrante, ma il cimitero della città è stracolmo. Da ciò scaturisce un agro divertissement in cui i due provano, senza riuscirci, a sbarazzarsi del corpo del defunto.

Sabato 1 giugno lo spettacolo andrà in scena al teatro Sybaris di Castrovillari, in Calabria.

In scena Glory Arekekhuegbe, Gabriele Cicirello e Paolo Di Piazza

scene e costumi Mela Dell’Erba

luci Michele Ambrose

suono Giuseppe Rizzo

aiuto drammaturgo Giuseppe Tarantino

assistente alla regia Marco Leone

assistente alla produzione Elena Amato

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.