Palermo, al via "EcuLAb Classic" rassegna di musica e danza sperimentale :ilSicilia.it
Palermo

Primo appuntamento lunedì 20 agosto

Palermo, al via “EcuLAb Classic” rassegna di musica e danza sperimentale

20 Agosto 2018

Al via EcuLAb Classic, una prima (mini) stagione di musica e danza sperimentale. Una rassegna con al centro uno strumento particolarmente attrattivo: l’arpa. Angelico ma non troppo l’arpa dialogherà con il flauto e ancora con altre arpe celtiche con le coreografie di Fabio Dolce e Antonino Ceresia.

Nello specifico il programma/progetto con sottotitolo “concerti alla Cala” prevede l’esibizione di giovanissimi professori musicisti in versione duo, trio, quartet e i danzatori Fabio Dolce e Antonino Ceresia.

eculabEcuLAb Classic propone 4 concerti di altissimo profilo artistico e di indiscussa originalità. Si tratta di un contenitore artistico/culturale sperimentale promosso con il patrocinio dell’Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo della Regione Siciliana e dell’Assemblea Regionale Siciliana. Il progetto mette in risalto i tanti talenti siciliani e non, attraverso un unico  linguaggio artistico condiviso. EcuLab CoArt promuove idee e progetti atti a qualificare, promuovere e valorizzare artisti e iniziative nelle diverse specificità nello spazio ri- qualificato del centro storico, tra il porto e la Cala di Palermo. La direzione artistica è di Giorgia Panasci.

L’intera kermesse sarà realizzata nello spazio culturale Eculab.

Il programma:

20 agosto alle ore 21 Hdance con Giorgia Panasci, arpa e Fabio Dolce, danza;

22 agosto ore 21 Harmonius Duo con Giorgia Panasci, arpa e Francesca Milano, flauto;

23 agosto ore 21 Sperimental HarpDance con Francesca Milano, flauto, Giorgia Panasci, arpa, Fabio dolce e Antonino Ceresia, danza;

24  agosto ore 21 Eclectic Harps, Fabio Rizza, Valerio Nicosia, Giorgia Panasci e Chiara Bellamacina, arpe celtiche.

Gli spettacoli sono ad ingresso libero e fino a esaurimento dei posti disponibili previa richiesta indirizzata alla email dell’Associazione: info@ecusicilia.it.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona