Palermo, al via la prima edizione del "Festival delle filosofie" :ilSicilia.it
Palermo

Si comincia il 6 ottobre

Palermo, al via la prima edizione del “Festival delle filosofie”

di
24 Settembre 2018

Si svolgerà nei quattro fine settimana del mese di ottobre la prima edizione del “Festival delle Filosofie” a Palermo, che affronterà il tema “Pensare la società globale“.

Il progetto è promosso dall’Associazione Lympha, formato da un gruppo di persone che promuovono il libero pensiero, la cultura e l’arte, con la collaborazione del Dipartimento Di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Palermo.

La programmazione, nei diversi weekend, sarà suddivisa in una serie di incontri scientifici, con ospiti nazionali ed internazionali  in veste di relatori e commentatori, e masterclass con partecipanti che si iscriveranno.

Parallelamente in programma ci sono concerti, recital, proiezioni di audio-visivi, performance teatrali e artistiche, così come masterclass, laboratori e seminari di singoli artisti su temi specifici.

L’ingresso agli eventi scientifici del festival è libero e gratuito, mentre è prevista una quota di iscrizione per le masterclass.

Salinas scuola

Il Festival si svolgerà in alcuni tra i luoghi storico-culturali più prestigiosi della città: dal Conservatorio Scarlatti, al sagrato della Cattedrale, dal Museo Salinas, alla Sagrestia di San Domenico, e poi Palazzo Butera e l’Orto botanico.

Il programma completo è disponibile sul sito www.efilosofie.it

Per la sua natura plurale e interdisciplinare, il festival nasce dall’interno del territorio palermitano come espressione della sua natura storicamente sincretica, sinergica e inclusiva.

I grandi temi della nostra epoca come il diritto alla mobilità internazionale, il cambiamento climatico, l’accoglienza, i diritti della persona, i rapporti fra i popoli e gli stati saranno dunque al centro di un progetto globale di riconnessione tra gli individui e le comunità.

Al centro, la capacità della filosofia di smascherare ideologie, false opinioni e manipolazioni per contribuire alla creazione di una nuova umanità libera e consapevole.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

La “Maleducazione 2.0”

Se è vero che i tempi cambiano, anche le cattive abitudini educative diventano tecnologiche e "2.0": anche la maleudcazione, insomma, diventa "moderna"...

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin