Palermo, Anello Fs: "Cantiere in ripresa, ecco il nuovo cronoprogramma" :ilSicilia.it
Palermo

SODDISFATTI I SINDACATI

Palermo, Anello Fs: “Cantiere in ripresa, ecco il nuovo cronoprogramma”

di
7 Novembre 2019

Primo faccia a faccia tra i sindacati degli edili (Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil) e l’impresa D’Agostino Costruzioni, subentrata a giugno alla catanese Tecnis. L’incontro si è svolto oggi pomeriggio, nella sede del cantiere dell’Anello Ferroviario di Palermo, in piazzetta della Pace.

Oggetto dell’incontro, il riavvio a pieno regime del cantiere, che ha accumulato un ritardo monstre: i cantieri partiti nel luglio 2014 dovevano durare 3 anni. Invece siamo ancora appena al 30% dei lavori.

Nel cantiere, oggi sono impiegati 30 operai diretti, così come previsto dagli accordi tra la Tecnis e la D’Agostino per il riassorbimento delle maestranze. E sono tre le ditte che operano in subappalto: la Trevi, Marchese Group ed Edilcentro.

Con la direzione dei lavori, i sindacati hanno delineato lo stato di avanzamento dei lavori da qui ai prossimi mesi e preso atto dei rallentamenti dell’opera in queste ultime settimane nella’Area 6 di fronte al Politeama, causati dalla bonifica bellica, che terminerà nei prossimi giorni.

Siamo soddisfatti, abbiamo registrato diversi segnali positivi, c’è una spinta propulsiva, nel cantiere si respira aria di ripresa“, dichiarano Ignazio Baudo per la Feneal Uil, il segretario generale Francesco Danese per la Filca Cisl Palermo Trapani e Il segretario generale della Fillea Cgil Palermo Piero Ceraulo.

“L’impresa ci ha informati del nuovo cronoprogramma: la consegna definitiva del cantiere sarà nel mese di giugno 2021. Nel 2020 finalmente si procederà con l’inizio dei lavori alle stazioni. La prima a partire sarà la fermata “Lazio(in via Sicilia, ndr) e poi la stazione “Politeama“. Chiaramente, questa fase dei lavori determinerà un aumento della forza lavoro. Man mano che si definiranno le fasi lavorative, verrà assorbito nuovo personale che, dalle dichiarazioni dell’impresa D’Agostino, verrà attinto dal territorio palermitano. E questa  per noi è una buona notizia”.

“L’aspettativa da parte dei  lavoratori edili è molto forte – aggiungono Baudo, Danese e Ceraulo  – Il passaggio da Tecnis a D’Agostino probabilmente si riuscirà a dare qualche risposta all’esigenza occupazionale del settore edile  nel nostro territorio. Il prossimo step sarà a dicembre, per verificare che, passo dopo passo, siano rispettati i tempi e gli impegni presi”.

 

 

LEGGI ANCHE:

Anello Ferroviario, cantieri infiniti a Palermo: le nuove date

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.