Palermo, Anello Fs: verso il ritorno di piazza Politeama | FOTO-VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

nuovo look

Palermo, Anello Fs: verso il ritorno di piazza Politeama | FOTO-VIDEO

di
14 Aprile 2021
Foto © D.G.
Foto © D.G.
Foto © D.G.
Foto © D.G.
Foto © D.G.
Foto © D.G.
Foto © D.G.
Foto © D.G.

FOTO IN ALTO-VIDEO IN BASSO

Proseguono i lavori ai cantieri di Chiusura dell’Anello Ferroviario di Palermo (1° Lotto Giachery-Politeama). L’impresa D’Agostino Costruzioni – subentrata alla Tecnis – ha accumulato qualche mese di ritardo sulla tabella di marcia, ma adesso gli scavi proseguono a pieno ritmo per la nuova fermata ferroviaria al di sotto di Piazza Castelnuovo.

Le aree in superficie sono tornate pienamente fruibili (FOTO IN ALTO), mentre sottoterra (VIDEO IN BASSO) si lavora senza sosta allo scavo del camerone della nuova stazione metropolitana. Il continuo viavai di camion da via Paternostro e piazza Sant’Oliva – dove si trova l’accesso al cantiere – indicano che l’appalto prosegue a buon ritmo.

Frattanto in superficie si può già apprezzare la nuova pavimentazione della Piazza. Restano da definire alcuni dettagli e poi bisognerà aspettare la nuova ordinanza del Comune sulla futura riapertura della piazza al transito veicolare. “Proprio domani è fissata una riunione in Giunta su questo aspetto”, rivela a ilSicilia.it l’assessore alla Mobilità Giusto Catania.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin