Palermo, arte e cultura a piazza Rivoluzione: ecco Arèa | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

In programma attività in diversi ambiti

Palermo, arte e cultura a piazza Rivoluzione: ecco Arèa | VIDEO

di
27 Marzo 2018

Da luogo di esposizione sostenuto da un’attività commerciale a spazio comune dove poter incontrare e approfondire arte e creatività.

Sotto la protezione del Genio di Palermo, simbolo della città, è lo spazio Arèa, sito via Schiavuzzo, 65, e l’omonima associazione, ad identificare la comunione d’intenti tra artisti e non solo.

L’idea è venuta allo scultore Giovanni Lo Verso che, credendo fortemente nella contaminazione creativa, ha aperto il proprio studio alla città.

Arèa

Incontri, laboratori ed approfondimenti che spaziano nel mondo della scultura, della pittura, della fotografia, del disegno, della musica e, prossimamente, anche del teatro e dello yoga.

Nei locali sono già operativi Gianni Pedone, Salvo Scherma, Alessandro Reina, Claudia Bardi, Rosalba Gambino, Florinda Piticchio, Antonella Calandra, Roberta Gennaro e Alessandro Bazan, impegnato in questi giorni in un laboratorio di pittura aperto a tutti.

Alessandro Bazan

Uno degli obiettivi che Lo Verso spera di poter realizzare presto è la collaborazione, già in cantiere, con l’Accademia di Belle Arti di Palermo, oltre ai laboratori già calendarizzati con diverse scuole della città.

Per ulteriori informazioni è disponibile una pagina facebook dell’associazione.

 

GUARDA IL SERVIZIO IN ALTO

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin