29 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 11.48

Palermo torna solitario in testa alla serie B

Palermo-Ascoli 3-0, la capolista se ne va! I Gol (VIDEO)

27 Dicembre 2018

Come nostra abitudine il Palermo vince per 3-0 in casa con l’Ascoli e voto 10 e lode a tutti ma bisogna dire che quando entrano Muravski, Szyminski e Campofiorito cambia in meglio il gioco dei rosanero.

Il Palermo dopo essere passato in vantaggio per un’autorete clamorosa del portiere dei bianconeri Perucchini , raddoppia con Chochev autore di una bella partita e che dovrebbe giocare sempre al posto di Jajalo ed ha chiuso con un altro giocatore rosanero che va in gol quest’anno l’appena entrato Szyminski.
Torna a 3 il distacco dal resuscitato Brescia di Corini ed abbiamo rispetto a loro una partita in meno giocata.
Dice bene Falletti alla fine della partita “Il Palermo deve guardare solo a se stesso e giocare per vincere , rimanere in testa alla classifica ed andare alla fine del campionato in Serie A. Ora bisogna andare a vincere anche con il Cittadella giorno 30 alle 15.00.”

Aggiungiamo noi se giocheremo finalmente per scelta con il 3-4-3 e recuperato Nestorovski, un altro livello, non ce ne vogliano, rispetto a Moreo e Puscas, sarà tutto facile.

Unico dato vergognoso i soli 8.262 spettatori della gara Palermo-Ascoli

PALERMO: Brignoli – Rispoli, Bellusci, Rajkovic, Aleesami – Haas, Jajalo, Chochev – Trajkovski, Falletti – Moreo.

In panchina : Pomini, Avogadri, Salvi, Szyminski, Pirrello, Ingegneri, Accardi, Murawski, Fiordilino, Embalo, Puscas, Cannavò.

ASCOLI: Perucchini – Laverone, Brosco, Valentini, D’Elia – Cavion, Troiano, Frattesi – Ninkovic – Beretta, Rosseti.

In panchina :  Bacci, Scevola, Padella, Addae, Kupisz, De Santis, Casarini, Quaranta, Ngombo, Carpani, Ganz, Parlati.

I gol : autorete Filippo Perucchini 26′, Ivaylo Chochev al 73′ e Przemyslaw Szyminski all’86’.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Decidere in quale corteo sfilare

Il 19 Luglio ci rammenterà che cosa significa essere servitore dello Stato anche quando questo sembra dimenticarsi di te. Grande ammirazione per un comandante che fa il suo dovere e va avanti per il suo credo nella sua rotta.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.