Palermo: "Atti criminali e corruttivi", Rap licenzia nove dipendenti :ilSicilia.it
Palermo

IN MERITO ALL'INCHIESTA SUI FURTI DI CARBURANTE

Palermo: “Atti criminali e corruttivi”, Rap licenzia nove dipendenti

di
28 Agosto 2020

A conclusione delle procedure disciplinari previste dal Contratto collettivo, che erano state avviate immediatamente dopo le notorie vicende che hanno coinvolto alcuni dipendenti dell’azienda, stamattina il CDA della Rap, presieduto dal presidente Giuseppe Norata, ha deliberato il licenziamento di 9 impiegati coinvolti in atti criminali, nonché corruttivi, come essere sorpresi a rubare carburante da alcuni mezzi in servizio presso la discarica di Bellolampo o colti in flagranza di reato nel ricevere illecitamente somme di denaro da privati, con un gravissimo danno, oltre che materiale, all’immagine dell’Azienda e della maggioranza dei suoi dipendenti“.

A dichiararlo è la direzione aziendale della partecipata del comune di Palermo in una nota.

I licenziamenti  (sigle: AM,FM,SB,DMR,FLC, GA, BS)  sono stati deliberati a norma del vigente contratto collettivo di lavoro Utilitalia, articolo 68, il cui effetto decorre dalla data di avvio del procedimento disciplinare.

LE VOCI DI RAP E DEL COMUNE

La RAP ed il suo Socio Unico – dichiarano il presidente Norata e il Direttore Li Causi – non intendono in alcun modo tollerare atti e comportamenti che possano compromettere l’immagine dell’azienda e dei suoi lavoratori. È in corso un processo  di moralizzazione che investe l’Azienda tutta e che comprende anche un rafforzamento delle procedure di controllo e denuncia di qualsivoglia anomalia, quindi nessuno sconto a chi getta ombre e delinque. Questi sparuti individui devono essere perseguiti e buttati fuori, non solo per il danno economico che recano all’Azienda ma a garanzia di tutti i lavoratori onesti (e sono la grande maggioranza) impegnati per garantire che Palermo abbia un servizio pubblico efficiente“.

Per il sindaco Leoluca Orlando, “non solo il licenziamento è un atto giusto, ma a questo si aggiungerà, come già in passato, la costituzione di Parte civile dell’Amministrazione nei procedimenti contro chiunque si è macchiato di reati che danneggiano i servizi e l’immagine della città ed offendono le centinaia di lavoratori che sono ogni giorno impegnati a garantire servizi anche a volte in condizioni operative difficili.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

La stramberia dello stop alla Ztl notturna a Palermo

E’ possibile che questo sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, non riesca a mettere un freno alle stramberie del suo assessore alla Mobilità, Giusto Catania? Evidentemente, non ha una grande considerazione per i palermitani, proponendo l’abolizione della Ztl nella fascia oraria notturna
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.