Palermo, "Azione" si rivolge al sindaco Orlando: "Sospendere la Ztl e la tassa di soggiorno" :ilSicilia.it
Banner Bibo
Palermo

PER FAR FRONTE ALL'EMERGENZA CORONAVIRUS

Palermo, “Azione” si rivolge al sindaco Orlando: “Sospendere la Ztl e la tassa di soggiorno”

di
5 Marzo 2020

Sospendere la Ztl e la tassa di soggiorno per aiutare le imprese in un momento difficile, dal punto di vista economico, a causa dell’emergenza coronavirus.

Questa è la richiesta effettuata, attraverso una nota ufficiale, dal consigliere comunale Giulio Cusumano e dal consigliere di circoscrizione Fabio Pernice, entrambi esponenti di Azione.

Chiederemo ufficialmente al sindaco Orlando di sospendere per tutto il periodo legato all’emergenza coronavirus la ztl e l’applicazione della tassa di soggiorno nella città di Palermo. Queste due sospensioni – proseguono Cusumano e Pernice – opportunamente elaborate potrebbero essere un gesto concreto dell’amministrazione comunale di Palermo per supportare il tessuto produttivo cittadino e in particolare quello legato al comparto turistico. E’ chiaro che per quanto riguarda la sospensione della tassa di soggiorno sarebbe importante che la Regione Siciliana proponesse allo Stato di garantirne il ripianamento per evitare il depauperamento delle risorse da destinare al turismo”.

Le limitazioni imposte dalle autorità e il generale clima di preoccupazione rischiano di desertificate per intere settimane una città come Palermo e con essa la sua economia. Fatte salve le sacrosante misure di prevenzione igienico sanitarie serve non gravare ulteriormente sulla mobilità dei palermitani e sull’imminente stagione turistica” concludono i due esponenti del movimento di Carlo Calenda.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin