Palermo: bambina bruciata dalla cabina elettrica, il caso finisce a Le Iene | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

Nessun risarcimento danni

Palermo: bambina bruciata dalla cabina elettrica, il caso finisce a Le Iene | VIDEO

10 Aprile 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Il caso della bambina palermitana rimasta nel 2015 gravemente ustionata a causa dell’esplosione improvvisa di una cabina stradale elettrica, in via Conte Ruggero nel popoloso quartiere del Borgo Vecchio, è finito ieri sera a Le Iene.

Nel servizio andato in onda su Italia 1, la iena Nina Palmieri ha raccontato la terribile esperienza della piccola Vicky, dopo 4 anni ancora alle prese con interventi medici, ma ormai fuori pericolo di vita.

iene vicky bambina bruciata borgo vecchioPer quell’incidente (la piccola aveva ustioni sul 40% del corpo) la famiglia ha chiesto un risarcimento danni, ma nessuno finora avrebbe ammesso le proprie responsabilità. Per l’azienda elettrica infatti, la cassetta di derivazione sarebbe stata manomessa da ignoti; mentre secondo alcuni tecnici intervenuti poco dopo l’esplosione non ci sarebbe stata alcuna manomissione.

Oggi Vicky ha 10 anni e deve ancora affrontare cure costose e dolorose per la riabilitazione, ma non si vede ombra di un risarcimento, anche perché la procura ha archiviato le responsabilità dell’azienda elettrica.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.