Palermo. Beneficenza: un pranzo di Pasqua diverso per i bambini dei detenuti dell'Ucciardone :ilSicilia.it
Palermo

In totale saranno circa 200 persone

Palermo. Beneficenza: un pranzo di Pasqua diverso per i bambini dei detenuti dell’Ucciardone

di
30 Marzo 2018

Domenica 1 aprile, giorno di Pasqua, 200 persone, mogli e figli di detenuti, pranzeranno insieme al proprio congiunto. Il tutto nasce da una idea di Fabrizio Collovà allevatore di labrador e educatore di cani e di Pino Apprendi di Antigone Sicilia, con l’entusiasmo della direttrice del carcere Rita Barbera e del personale.

Fabrizio Collovà ha di fatto organizzato un corso di educazione per i nostri amici a quattro zampe per raccogliere i fondi per organizzare questo pranzo di Pasqua, facendo così riunire, in un giorno così speciale, i detenuti con le loro famiglie.

Così facendo si è ottenuto lo scopo di trasmettere un doppio messaggio, uno è quello della solidarietà e della beneficenza verso coloro, come la popolazione carceraria, che vivono questo disagio sociale, e l’altro è quello di educare i nostri cani a vivere meglio all’interno della nostra società, visto che ne fanno sempre più parte.

 

Durante questa giornata tutti insieme staranno nell’area verde, all’aperto, dedicata agli incontri con i bambini. A questa bella e importante iniziativa hanno contribuito, la Coop, Gabriella Lanzalaco, i fratelli La Scala e Alessandro Macaione. Bistrot Tenere, la pasticceria Cuccia e la cooperativa del Malaspina hanno offerto i biscotti.

pino-apprendi

Non è  nulla di eccezionale, ma se riusciremo a regalare un sorriso ai bambini, in questa giornata, sarà un successo per tutti“, afferma Pino Apprendi di Antigone Sicilia.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin