Palermo: Blitz allo Zen, in azione più di cento carabinieri :ilSicilia.it
Palermo

DUE PERSONE FERMATE PER TENTATO OMICIDIO

Palermo: Blitz allo Zen, in azione più di cento carabinieri

14 Gennaio 2020

Contrasto alla criminalità e lotta allo spaccio di droga.

Questo è l’obiettivo del maxi blitz che, da stamattina, è in corso nel quartiere Zen di Palermo. Sono stati impiegati nell’operazione oltre cento militari, che stanno setacciando la zona palmo a palmo.

IL BLITZ

Diversi i posti di blocco rafforzati e posizionati all’interno delle principali arterie della borgata, così come i servizi realizzati da carabinieri in abiti civili. L’intervento ha visto la collaborazione dei militari del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”.

Nell’intervento, i carabinieri della compagnia di San Lorenzo hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare emessa dal Tribunale di Palermo nei confronti di Giuseppe Nicolosi, 31 anni, e Maurizio Ingrassia, 34 anni, entrambi arrestati per i reati di tentato omicidio e porto illegale di arma da fuoco.

Le indagini sono state condotte dai carabinieri della compagnia di San Lorenzo e coordinate dalla Procura della Repubblica di Palermo.

Le attività inquirenti hanno consentito di ricostruire in particolare quanto accaduto nella notte tra il 17 e il 18 dicembre 2017.

All’interno di un locale di viale Lazio, per futili motivi – scrivono i militari -, scoppiava una rissa tra una decina di giovani che vi si intrattenevano, tra i quali il Nicolosi ed il trentenne, spalleggiati dai rispettivi amici“.

Una volta fuori dal locale, Ingrassia avrebbe esploso dei colpi d’arma da fuoco contro il trentenne, attinto in più parti – anche vitali – del corpo.

La vittima, alle prime ore del 18 dicembre, si presentava presso il pronto soccorso di un ospedale di Palermo, dove veniva ricoverato e sottoposto alle cure del caso.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.