Palermo, bus scortati dai vigili urbani contro i vandali :ilSicilia.it
Palermo

auto civetta

Palermo, bus scortati dai vigili urbani contro i vandali

di
9 Gennaio 2019

Per contrastare i vandali e i teppisti dopo gli episodi di violenza che hanno coinvolto alcuni autisti dei bus Amat a Palermo, arrivano le auto civetta dei vigili urbani, come “scorta”.

Bus Amat
[Foto © D. G.]
“Ha dato esito positivo il servizio predisposto dal comandante della polizia municipale di Palermo, Gabriele Marchese, per la prevenzione e repressione degli atti vandalici nei confronti dei mezzi pubblici”, afferma una nota del Comune.

“Finora nessuna anomalia è stata riscontrata dagli agenti che, a bordo di auto civette o di mezzi con i colori istituzionali, seguono ‘con discrezione’ gli itinerari dei bus delle linee 212, 224, 226 e 231 che transitano tra i capolinea di via Pomara, viale dei Picciotti e Croceverde-Giardini“.

“Il pattugliamento costante degli assi delle vie Pomara, Galletti e Ciaculli – sottolinea in un comunicato il comando della polizia municipale – oltre a garantire il controllo del territorio, serve a dare sicurezza ai conducenti e ai passeggeri dei bus per prevenire episodi verificatisi in passato, quando alcuni bus in transito sono stati oggetto di lanci di pietre”.

 

LEGGI ANCHE:

Palermo: autista Amat picchiato, è in codice rosso. Orlando: “Barbari violenti”

Palermo: sasso contro il tram allo Sperone, vetro rotto e un ferito | Foto

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin