Palermo, calci e pugni alla moglie: "Ci terrorizzava". Arrestato :ilSicilia.it
Palermo

in via Archirafi

Palermo, calci e pugni alla moglie: “Ci terrorizzava”. Arrestato

di
31 Maggio 2018

La polizia  ha arrestato un palermitano di 34 anni accusato di maltrattamenti, lesioni personali e minacce gravi. L’uomo è stato, inoltre, denunciato anche per porto ingiustificato di oggetti contundenti.

Gli agenti arrivati in via Archirafi hanno trovato una donna in lacrime che poco prima sarebbe stata colpita a calci e pugni dal marito. L’uomo, ubriaco, avrebbe minacciato uno dei figli e danneggiato l’abitazione.

La donna ha raccontato che gli episodi di violenza, “Minacce e aggressioni andavano avanti da tempo“.  Sembrerebbe che l’uomo, rintracciato dalla polizia, avesse con sé due coltelli. La moglie è stata accompagnata all’ospedale, dove le sono state riscontrate ferite guaribili in 12 giorni.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.