Palermo calcio: 5-0 al Castelbuono. La "stilizzata" domina il contest maglia | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

BUONA LA PRIMA PER I ROSANERO

Palermo calcio: 5-0 al Castelbuono. La “stilizzata” domina il contest maglia | FOTO

di
17 Agosto 2019

GUARDA FOTO IN ALTO

Il Palermo calcio ha affrontato la prima amichevole, vincendo 5-0 contro i giovanissimi del Castelbuono. Partita tecnicamente di buon livello nel primo tempo, con i rosanero che fanno la partita soprattutto nella prima mezzora. Nella ripresa il caldo si è fatto sentire sulle gambe e sulla prestazione rosanero, che è scemata di conseguenza.

Migliore in campo Langella, per il gol e la personalità mostrata per tutta la sua partita, mentre il peggiore si è rivelato Ricciardo, troppo lento nella conclusione, anche se la condizione prima o poi arriverà a sostenerlo.

Lo stadio di Petralia si presenta pieno in ogni ordine di posto. Sono circa millecinquecento i tifosi accorsi nel comune madonita per seguire la prima uscita rosanero.

Pergolizzi schiera la squadra con un classico 4-4-2, con Rizzo Pinna e Ricciardo coppia d’attacco. Il Palermo parte subito forte e al quindicesimo trova il vantaggio con Langella, sfruttando un cross tagliato dalla destra. I rosanero raddoppiano poco dopo con Martinelli, che spara in porta al volo di sinistro su una respinta corta della difesa del Castelbuono.

I ritmi diventano più blandi, anche a causa del caldo. Molto intraprendenti Langella e Martinelli, mentre Ricciardo risulta ancora in cerca della migliore condizione. Al 32′ il Palermo triplica grazie ad una bellissima azione corale: velo di Ricciardo che smarca Langella, che mette in mezzo per Rizzo Pinna il quale insacca di destro alle spalle del portiere. Il primo tempo si conclude sul 3-0 per i rosanero.

Nella ripresa Rosario Pergolizzi mentre dentro tutte le riserve, per ruotare tutta la rosa in campo. Il Palermo cala il poker con Lancini, che di testa batte il portiere su azione di calcio d’angolo. Infine al 70′ Ricciardo trova finalmente il gol del 5-0 di testa, dopo una svista del portiere avversario.

Intanto, nella giornata di ieri, è stata avviata la campagna pubblicitaria da parte del Palermo calcio ed indirizzata ai tifosi, per scegliere la nuova maglia per la stagione 2019 – 2020.

Come riportato sul comunicato ufficiale delle due società, “Il Palermo ed il Gruppo BasicNet sono lieti di annunciare l’accordo di sponsorizzazione fra Kappa®, brand del Gruppo torinese, e la società siciliana all’inizio del suo ambizioso percorso di crescita verso le serie più prestigiose“.

Palermo calcio
Foto sito Palermo Calcio

Fino al 31 agosto, dunque, sarà possibile per tutti accedere alla speciale sezione “Vota la maglia” CLICCANDO QUI  e quindi selezionare la propria maglia preferita dopo una breve registrazione. Le sei opzioni sono state elaborate in omaggio alle maglie che il Palermo ha indossato nel corso della sua storia. Al momento la più votata è la maglia stilizzata versione 2019, ovvero la sesta opzione, con oltre diecimila voti.

I rosanero stanno quindi ultimando i preparativi per la prima partita di campionato, in trasferta contro il Marsala. Giovedì 22 agosto è prevista la prossima amichevole contro il Lascari.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.