15 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.31
Palermo

BUONA LA PRIMA PER I ROSANERO

Palermo calcio: 5-0 al Castelbuono. La “stilizzata” domina il contest maglia | FOTO

17 Agosto 2019
'
'
'
'
'

GUARDA FOTO IN ALTO

Il Palermo calcio ha affrontato la prima amichevole, vincendo 5-0 contro i giovanissimi del Castelbuono. Partita tecnicamente di buon livello nel primo tempo, con i rosanero che fanno la partita soprattutto nella prima mezzora. Nella ripresa il caldo si è fatto sentire sulle gambe e sulla prestazione rosanero, che è scemata di conseguenza.

Migliore in campo Langella, per il gol e la personalità mostrata per tutta la sua partita, mentre il peggiore si è rivelato Ricciardo, troppo lento nella conclusione, anche se la condizione prima o poi arriverà a sostenerlo.

Lo stadio di Petralia si presenta pieno in ogni ordine di posto. Sono circa millecinquecento i tifosi accorsi nel comune madonita per seguire la prima uscita rosanero.

Pergolizzi schiera la squadra con un classico 4-4-2, con Rizzo Pinna e Ricciardo coppia d’attacco. Il Palermo parte subito forte e al quindicesimo trova il vantaggio con Langella, sfruttando un cross tagliato dalla destra. I rosanero raddoppiano poco dopo con Martinelli, che spara in porta al volo di sinistro su una respinta corta della difesa del Castelbuono.

I ritmi diventano più blandi, anche a causa del caldo. Molto intraprendenti Langella e Martinelli, mentre Ricciardo risulta ancora in cerca della migliore condizione. Al 32′ il Palermo triplica grazie ad una bellissima azione corale: velo di Ricciardo che smarca Langella, che mette in mezzo per Rizzo Pinna il quale insacca di destro alle spalle del portiere. Il primo tempo si conclude sul 3-0 per i rosanero.

Nella ripresa Rosario Pergolizzi mentre dentro tutte le riserve, per ruotare tutta la rosa in campo. Il Palermo cala il poker con Lancini, che di testa batte il portiere su azione di calcio d’angolo. Infine al 70′ Ricciardo trova finalmente il gol del 5-0 di testa, dopo una svista del portiere avversario.

Intanto, nella giornata di ieri, è stata avviata la campagna pubblicitaria da parte del Palermo calcio ed indirizzata ai tifosi, per scegliere la nuova maglia per la stagione 2019 – 2020.

Come riportato sul comunicato ufficiale delle due società, “Il Palermo ed il Gruppo BasicNet sono lieti di annunciare l’accordo di sponsorizzazione fra Kappa®, brand del Gruppo torinese, e la società siciliana all’inizio del suo ambizioso percorso di crescita verso le serie più prestigiose“.

Palermo calcio
Foto sito Palermo Calcio

Fino al 31 agosto, dunque, sarà possibile per tutti accedere alla speciale sezione “Vota la maglia” CLICCANDO QUI  e quindi selezionare la propria maglia preferita dopo una breve registrazione. Le sei opzioni sono state elaborate in omaggio alle maglie che il Palermo ha indossato nel corso della sua storia. Al momento la più votata è la maglia stilizzata versione 2019, ovvero la sesta opzione, con oltre diecimila voti.

I rosanero stanno quindi ultimando i preparativi per la prima partita di campionato, in trasferta contro il Marsala. Giovedì 22 agosto è prevista la prossima amichevole contro il Lascari.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.