Palermo calcio, ancora nessuna offerta. Mirri - Di Piazza rimangono in pole :ilSicilia.it
Palermo

MENO DI 48 ORE ALLA CHIUSURA DEL BANDO

Palermo calcio, ancora nessuna offerta. Mirri – Di Piazza rimangono in pole

22 Luglio 2019

Mancano meno di 48 ore alla chiusura del bando che deciderà il futuro assetto societario del Palermo calcio. Allo stato attuale delle cose non è stata ancora presentata alcuna offerta ufficiale, anche se è lecito attendersi un tatticismo esasperato fino alle ultime ore del bando comunale.

Sono tanti i nomi che sono stati fatti negli ultimi giorni, riferiti anche a grosse cordate cinesi ed arabe. Tuttavia, ad oggi, la coppia Dario Mirri – Tony Di Piazza rimane comunque favorita. L’imprenditore palermitano ha deciso di unire le forze con il tycoon italo-americano in modo da poter presentare un progetto comune solido e con radici ben salde.

In seconda fila è tornato di moda il nome di Massimo Ferrero. L’imprenditore romano rimane comunque vincolato alla cessione della Sampdoria al gruppo capitanato da Gianluca Vialli, trattativa che comunque non sembra potersi chiudere in tempi brevi.

Il bando, indetto dal sindaco di Palerm0, Leoluca Orlando, scadrà il prossimo 23 luglio alle ore 20.00. Fino a quell’ora sarà possibile presentare la propria manifestazione d’interesse, coerentemente con quanto chiesto  nel documento ufficiale del comune di Palermo. Quel che è certo è che, come già accennato in precedenza, edificare il Palermo calcio che verrà non sarà affatto semplice.

Intanto, serve subito un milione di euro per pagare l’iscrizione in sovrannumero alla prossima Serie D. I tempi sono stretti: bisognerà presentare la fidejussione con la relativa documentazione richiesta dalla LND e dalla FIGC entro e non oltre il 29 luglio. Il nuovo management avrà quindi soltanto 5-6 giorni per preparare tutto ciò che occorre per iscriversi al campionato.

Dicevamo, il tempo è tiranno. Fra mercoledì e giovedì i tifosi del Palermo sapranno come finirà questa telenovela che va ormai avanti dallo scorso 24 giugno, da quando il Palermo calcio è rimasto fuori dal calcio professionistico.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.