Palermo calcio, ancora nessuna offerta. Mirri - Di Piazza rimangono in pole :ilSicilia.it
Palermo

MENO DI 48 ORE ALLA CHIUSURA DEL BANDO

Palermo calcio, ancora nessuna offerta. Mirri – Di Piazza rimangono in pole

di
22 Luglio 2019

Mancano meno di 48 ore alla chiusura del bando che deciderà il futuro assetto societario del Palermo calcio. Allo stato attuale delle cose non è stata ancora presentata alcuna offerta ufficiale, anche se è lecito attendersi un tatticismo esasperato fino alle ultime ore del bando comunale.

Sono tanti i nomi che sono stati fatti negli ultimi giorni, riferiti anche a grosse cordate cinesi ed arabe. Tuttavia, ad oggi, la coppia Dario Mirri – Tony Di Piazza rimane comunque favorita. L’imprenditore palermitano ha deciso di unire le forze con il tycoon italo-americano in modo da poter presentare un progetto comune solido e con radici ben salde.

In seconda fila è tornato di moda il nome di Massimo Ferrero. L’imprenditore romano rimane comunque vincolato alla cessione della Sampdoria al gruppo capitanato da Gianluca Vialli, trattativa che comunque non sembra potersi chiudere in tempi brevi.

Il bando, indetto dal sindaco di Palerm0, Leoluca Orlando, scadrà il prossimo 23 luglio alle ore 20.00. Fino a quell’ora sarà possibile presentare la propria manifestazione d’interesse, coerentemente con quanto chiesto  nel documento ufficiale del comune di Palermo. Quel che è certo è che, come già accennato in precedenza, edificare il Palermo calcio che verrà non sarà affatto semplice.

Intanto, serve subito un milione di euro per pagare l’iscrizione in sovrannumero alla prossima Serie D. I tempi sono stretti: bisognerà presentare la fidejussione con la relativa documentazione richiesta dalla LND e dalla FIGC entro e non oltre il 29 luglio. Il nuovo management avrà quindi soltanto 5-6 giorni per preparare tutto ciò che occorre per iscriversi al campionato.

Dicevamo, il tempo è tiranno. Fra mercoledì e giovedì i tifosi del Palermo sapranno come finirà questa telenovela che va ormai avanti dallo scorso 24 giugno, da quando il Palermo calcio è rimasto fuori dal calcio professionistico.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Credete che stiano dormendo?”

Non voglio ritornare a quel mondo malato, Io mi auguro di venirne fuori, quantomeno fisicamente, ma dovremmo fare un patto, un vero patto collettivo affinché si prenda insegnamento di tutto quanto ciò e si possa per una volta dire: “mai più!”. La riflessione di Epruno.
Balzebù
di Balzebù

M5S, la nuova spaccatura che sa di rottura definitiva del giocattolo

E’ cominciata molto prima del previsto la parabola discendente del Movimento 5 stelle. Probabilmente, non arriverà neanche alle prossime elezioni. Il disfacimento della creatura di Beppe Grillo è sotto gli occhi tutti. Ma nessuna sorpresa: un partito fondato soltanto sulla protesta non poteva avere un futuro

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin