Palermo Calcio, clamoroso: Ferrero non parteciperà al bando :ilSicilia.it
Palermo

L'IMPRENDITORE ROMANO SI DEFILA

Palermo Calcio, clamoroso: Ferrero non parteciperà al bando

13 Luglio 2019

Massimo Ferrero ha deciso che non parteciperà al prossimo bando per l’acquisizione del Palermo Calcio. E’ questa la clamorosa notizia data dallo stesso presidente della Sampdoria ad Ansa: “Prima che lo dicano gli altri, lo comunico io per evitare speculazione o fraintendimenti: non parteciperò al bando per il nuovo Palermo Calcio“.

La decisione appare clamorosa, alla luce di quanto dichiarato da Ferrero non più lontano di qualche giorno fa. L’imprenditore romano era infatti venuto a Palermo per presentare il suo progetto sportivo, in particolare con l’introduzione del calcio femminile nel capoluogo siciliano.

Mi è parso – spiega Ferrero – che le condizioni proposte abbiano a che vedere più con un aspetto politico territoriale che non prettamente calcistico. Il sindaco Orlando sta svolgendo al meglio il suo ruolo di primo cittadino in questa direzione. Il mio interesse per il Palermo Calcio non è di questo tipo: è passionale, manageriale, strutturale. Il mio obiettivo sarebbe stato quello di dare a questa squadra un ampio respiro sportivo nazionale, come racconta la sua stessa storia, oltre che locale. 

Mercoledì – prosegue il presidente della Samp – sono stato in città non per fare un carosello, come ha voluto far credere qualcuno, ma perché ho avuto la fortuna di conoscere Pamela Conti e mi sono sentito onorato di vivere al suo fianco un ritorno tra la sua gente. Sarebbe bellissimo diffondere nel mondo l’immagine del calcio palermitano al femminile. Pamela è vero patrimonio sportivo. Mi auguro che chi prenderà in mano il nuovo Palermo possa dare quest’opportunità a Pamela e ai palermitani. Se lo meritano. Da parte mia, il più grande e sincero in bocca al lupo sportivo a tutti”.

A questo punto prende quota il nome di Dario Mirri come futuro proprietario del Palermo Calcio. Il bando scadrà il 23 luglio, ma le sorprese sono dietro l’angolo.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.