Palermo Calcio: la CNI scende in piazza, si apre il caso stadio :ilSicilia.it
Palermo

IL BARBERA HA BISOGNO DI MANUTENZIONE

Palermo Calcio: la CNI scende in piazza, si apre il caso stadio

di
26 Luglio 2019

Il nuovo Palermo targato Dario Mirri – Tony Di Piazza inizia a prendere forma sotto le ali dell’entusiasmo. L’aquila rosanero è quindi pronta a rialzarsi, sotto la spinta dei propri tifosi, vogliosi di ricominciare a tifare e a parlare di calcio giocato. Sotto questo spirito, venerdì 2 agosto alle ore 21.00 è in programma una manifestazione indetta dalla Curva Nord Inferiore al fine di dare sostegno alla nuova società del Palermo calcio e per dare un taglio definitivo al passato. Il raduno è previsto in Piazza Castelnuovo.

Ora più che mai è giunto il tempo di rivendicare il senso di appartenenza alla città e al suo storico nome“. Così cita parte del comunicato con cui i ragazzi della CNI invitano la cittadinanza scendere in piazza, sfoggiando la propria maglia rosanero. Una manifestazione voluta per rigenerare quel contatto fra società sportiva e tifosi che si è perso da tanto, troppo tempo.

Intanto Dario Mirri e soci si trovano ad affrontare gli strascichi del passato. Come è possibile visionare in foto, il manto erboso dello stadio Renzo Barbera è in condizioni pietose, a poco più di un mese dall’inizio del campionato di Serie D. Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha chiesto formalmente ai vertici di Arkus di restituire le chiavi dello stadio, mettendosi quindi da parte.

Tuttavia il direttivo dell’U.S. Città di Palermo ha fatto sapere che, non essendo ancora state espletate tutte le strade offerte dalla giustizia sportiva, l’attuale società non cederà facilmente in passato. Ovviamente da parte sua, il sindaco di Palermo sta mettendo in campo tutti gli strumenti a sua disposizione per prendere celermente possesso dell’impianto cittadino.

Anche il primo cittadino ha capito che bisogna dare un taglio netto al passato, quel passato che ci ha trascinato nei meandri del calcio di provincia, da cui bisognerà uscire al più presto. Il sindaco lo sa, l’attuale società lo sa, i tifosi lo sanno: la stagione che ci attende sarà dura e bisogna prepararla al meglio, nei limiti del tempo e delle risorse a disposizione.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Credete che stiano dormendo?”

Non voglio ritornare a quel mondo malato, Io mi auguro di venirne fuori, quantomeno fisicamente, ma dovremmo fare un patto, un vero patto collettivo affinché si prenda insegnamento di tutto quanto ciò e si possa per una volta dire: “mai più!”. La riflessione di Epruno.
Balzebù
di Balzebù

M5S, la nuova spaccatura che sa di rottura definitiva del giocattolo

E’ cominciata molto prima del previsto la parabola discendente del Movimento 5 stelle. Probabilmente, non arriverà neanche alle prossime elezioni. Il disfacimento della creatura di Beppe Grillo è sotto gli occhi tutti. Ma nessuna sorpresa: un partito fondato soltanto sulla protesta non poteva avere un futuro

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin