Palermo calcio, riecco Zamparini: "Metto 2,8 milioni per pagare gli stipendi" | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

l'ex presidente interviene sulla crisi societaria

Palermo calcio, riecco Zamparini: “Metto 2,8 milioni per pagare gli stipendi”

16 Marzo 2019

“Maurizio Zamparini, tramite i suoi legali, comunica di attendere fiducioso notizie positive sulle trattative in corso, gestite da Daniela De Angeli e Rino Foschi”.

Lo annuncia una nota dello staff degli avvocati dell’ex presidente del Palermo Maurizio Zamparini, ai domiciliari nell’ambito dell’inchiesta sulla gestione del club. “L’unico interesse perseguito ora – prosegue la nota – è il salvataggio della squadra. In tale contesto ogni iniziativa necessaria, in chiave di garanzia, dell’operazione da parte della famiglia Zamparini, funzionale a favorire il buon esito della cessione, sarà tempestivamente valutata”.

“Con questo spirito – prosegue – la famiglia Zamparini ha messo a disposizione le garanzie per ottenere a favore del Palermo un bonifico di 2,8 milioni, con cui saranno onorate le scadenze di lunedì. Il trasferimento delle quote sociali farà auspicabilmente cessare il residuo presupposto del mantenimento della misura cautelare nei confronti di Zamparini, già oggi del tutto estraneo alla gestione del Palermo”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona