Palermo calcio: sgomberato lo stadio Barbera dalla vecchia dirigenza :ilSicilia.it
Palermo

ARKUS FUORI DAI GIOCHI

Palermo calcio: sgomberato lo stadio Barbera dalla vecchia dirigenza

di
1 Agosto 2019

È iniziato alle 9 lo sgombero forzato degli uffici dello stadio comunale “Renzo Barbera” di Palermo.

La polizia municipale si è presentata allo stadio per dare esecutività allo sgombero dei locali, richiesto dal sindaco Leoluca Orlando, per la riassegnazione degli uffici alla nuova proprietà del Palermo calcio, “Hera Hora“.

Completata la fase di sgombero, il comune potrà così affidare lo stadio alla SSD Palermo di Dario Mirri e Tony Di Piazza, sbloccando così una situazione bloccata da settimane. Abbiamo già parlato  dello stato del manto erboso dell’impianto palermitano, ad un mese esatto dall’inizio del campionato di Serie D.

Quattro pattuglie più due auto civetta e un furgone sono entrati sul piazzale dello stadio. I dipendenti sono in sede, in attesa di sapere quale sarà il loro destino dal punto di vista lavorativo. Nel fine settimana si attende una conferenza stampa che dovrebbe chiarire il nuovo organigramma societario, il destino dei dipendenti e, almeno, il nome del nuovo allenatore del Palermo, che sarà quasi certamente Rosario Pergolizzi.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin