Palermo calcio: sgomberato lo stadio Barbera dalla vecchia dirigenza :ilSicilia.it
Palermo

ARKUS FUORI DAI GIOCHI

Palermo calcio: sgomberato lo stadio Barbera dalla vecchia dirigenza

di
1 Agosto 2019

È iniziato alle 9 lo sgombero forzato degli uffici dello stadio comunale “Renzo Barbera” di Palermo.

La polizia municipale si è presentata allo stadio per dare esecutività allo sgombero dei locali, richiesto dal sindaco Leoluca Orlando, per la riassegnazione degli uffici alla nuova proprietà del Palermo calcio, “Hera Hora“.

Completata la fase di sgombero, il comune potrà così affidare lo stadio alla SSD Palermo di Dario Mirri e Tony Di Piazza, sbloccando così una situazione bloccata da settimane. Abbiamo già parlato  dello stato del manto erboso dell’impianto palermitano, ad un mese esatto dall’inizio del campionato di Serie D.

Quattro pattuglie più due auto civetta e un furgone sono entrati sul piazzale dello stadio. I dipendenti sono in sede, in attesa di sapere quale sarà il loro destino dal punto di vista lavorativo. Nel fine settimana si attende una conferenza stampa che dovrebbe chiarire il nuovo organigramma societario, il destino dei dipendenti e, almeno, il nome del nuovo allenatore del Palermo, che sarà quasi certamente Rosario Pergolizzi.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.